Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Maledetto Covid: addio a Gennaro Pieralisi, uno dei grandi imprenditori delle Marche. "Ha fatto la storia dell'industria"

6 Novembre 2020

JESI – Un imprenditore vero. E se ne è andato. Anche lui con il Covid. Aveva 82 anni Gennaro Pieralisi, presidente dell'omonimo gruppo industriale jesino, leader internazionale nella produzione di macchine per gli oleifici e il settore agroalimentare. "Non è il mio lavoro, ma semplicemente il lavoro che dà soddisfazione. Se non lo facessi, farei qualcos'altro e darebbe soddisfazione perché lavorare dà soddisfazione” ripeteva sempre, mandando un messaggio chiaro anche ai giovani.

Doveva sottoporsi ad un intervento chirurgico ma era risultato positivo al Covid. L’annuncio è arrivato dal sito dell’azienda. E non può stupire, perché quella era la sua casa. “Tutti i dipendenti dell'azienda, dopo aver condiviso tante battaglie e successi che hanno caratterizzato la nostra storia, si stringono attorno alla famiglia in questa triste circostanza. L'ingegnere, grazie alla passione, tenacia e competenza da tutti riconosciute, ha guidato lo sviluppo di Pieralisi a livello internazionale portandola ad essere l'azienda leader di settore".

Un leader riconosciuto come tale da tanti colleghi. Uno su tutti, Francesco Casoli: “Ho perso una persona importantissima per me, per la mia azienda, Elica, ma anche per tutto il territorio marchigiano”. Un legame speciale, Pieralisi era lo zio del presidente della multinazionale di Fabriano delle cappe aspiranti, ed è stato al fianco di Casoli alla morte del padre, aiutando lo a far crescere l’azienda. “L'intera Regione Marche perde una personalità importante”.

Il mondo industriale si è subito fatto sentire: “Un uomo che ha fatto la storia dell'industria nelle Marche - dice il presidente di Confindustria, Marche Claudio Schiavoni-. Gli siamo tutti grati per l'opera preziosa e l'incessante impegno a favore del sistema associativo”. Confindustria, appena saputa la notizia, ha fatto abbassare tutte le bandiere della sede regionale.

Cordoglio anche dal governatore Francesco Acquaroli e dal vice Mirco Carloni. "Desidero esprimere il profondo cordoglio per la perdita dell'ingegnere Pieralisi- dice Acquaroli- esempio di grande attaccamento al territorio e alla tradizione imprenditoriale, precursore dei tempi con spiccato intuito e grande capacità di innovazione, che ha portato il marchio Pieralisi, dalla sua Jesi, a conquistare il mondo".

Nel 2010 proprio la Regione Marche assegno all'imprenditore jesino il premio 'Picchio d'oro', riconoscimento che viene attribuito ogni anno in occasione della Giornata delle Marche a cittadini ed istituzioni che si sono particolarmente distinti in Italia e all'estero in attività culturali, sociali, politiche, economiche, scientifiche e sportive.

"Il Cavalier Pieralisi è stato per me personalmente e per tutta la regione un esempio per il grande impegno che ha sempre dimostrato nei confronti della sua comunità e per il grande contributo dato al mondo delle imprese e del lavoro” conclude Carloni a cui si aggiunge la sindaca di Ancona Mancinelli: “Un imprenditore e un mecenate illuminato che ha saputo creare e dare lavoro” (foto oliveoiltimes).

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram