Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Location da sogno per il jazz di Sperandio: tre spettacoli a Rocca Tiepolo. "Facciamo musica, portiamo bellezza"

2 Luglio 2020

PORTO SAN GIORGIO – “Siamo qui, nonostante tutto e tutti”. L’assessora Elisabetta Baldassarri, dai tavoli dei Marinai d’Italia, presenta uno degli appuntamenti fermi dell’estate sangiorgese: Jazz al Castello. Che per una volta si trasferisce nella Rocca Tiepolo. “Una rassegna di alto valore culturale, con ricadute a livello commerciale per Castel San Giorgio e che oggi va ad animare la rocca” prosegue affiancata da Laura Latini (Round Music) e Michele Sperandio, anime commerciali e artistiche della rassegna.

Meno appuntamenti, sono tre anziché sei, ma alta qualità garantita dal direttor artistico Michele Sperandio che sarà anche sul palco per il primo concerto. “Novanta posti con ingresso simbolico a tre euro per tre giovedì di luglio” precisa la Baldassarri. Sperandio, però, non pensa al ‘meno date’, ma ‘all’aver fatto date’. “Per noi è già una vittoria, in particolare per chi fa musica, per chi comunica bellezza”.

Mancherà il cuore di San Giorgio, ma la rocca era un piccolo sogno degli organizzatori: “Immaginavamo di utilizzarla come crescita dopo nove anni e così sarà, ma intanto è il luogo della sicurezza”. Non semplice organizzare il programma, “non sapevamo neppure se avrebbero riaperto gli spostamenti”, e così si conferma il format locale con artisti di livello nazionale.

“Un progetto a chilometro zero. Parto dal primo concerto, con il trio che guido. È nato nelle Marche, ma poi il contrabbassista vive a Firenze e il pianista è di Livorno. Suoniamo in mezza Italia e ci ritroviamo con le note”. Secondo concerto affidato al Giuseppe Cistola Quintet, con la presentazione del disco nato dal viaggio in argentina della chitarra di Cistola.

“Un vero talento, con tanto di borsa di studio per Berkeley vinta all’Umbria Jazz”. Chiusura di nuovo con un Trio, questa volta guidato da Antonino De Luca, origini siciliane e casa nelle Marche. “Anche per lui un concerto che nasce nel disco ‘Radici’ e che avrà alla batteria Massimo Manzi, uno dei più grandi d’Europa che ha suonato anche con Pat Meteney e in oltre duecento dischi”.

Il rapporto con i locali del centro non si rompe e i nomi restano sul manifesto.  “Un rapporto solido come quello con l’associazione nazionale dei fotografi jazz. Avremo con noi Andrea Rotoli, che un anno fa con una foto scattata a Jazz al Castello ha vinto il premio Leica Master Shot. In una foto aveva saputo raccontare la comunità che si crea attorno alla musica. Avremo pianoforti a coda dentro rocca Tiepolo e questo renderà tutto speciale, riuscendo a garantire il distanziamento e l’organizzazione con le prenotazioni online anche via app SmartMarca”. Si può prenotare anche al 338.9580729 pagando poi in loco.

Uno dei sogni resta la piazzetta del teatro, ma non è di facile realizzazione anche per il punto, il crocevia più trafficato della città. “Bella, ma lateralmente è proprio difficile schermare e poi il pannello nero insonorizzante toglierebbe parte della magia”. Infine, il grazie a nuovi e vecchi sponsor.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram