Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Le poesie 'delicatamente ermetiche' di Alex Marcorè

11 Gennaio 2020

PORTO SAN GIORGIO – Il primo libro non si scorda mai. Ancora di più se è frutto di un percorso intimo, legato alla propria sensibilità. È il caso di Cristian Alex Marcorè, cognome importante quanto indipendente il suo percorso, che ha presentato la sua raccolta di poesie dal titolo ‘Il confine del mio io’. Come location il Gran Caffè Pasticceria Patrizio E Daniela di Porto San Giorgio, come compagno di viaggio Lucio Doria, che ha curato l’editing e la prefazione dell’opera. Una scelta non casuale vista l’esperienza ventennale di Doria, talent scout di giovani talenti. "Poesie delicatamente ermetiche" le definisce lo stesso Doria.

Una presentazione particolare per il giovane poeta che passa le sue giornate tra l’armeria di famiglia e le sfilate per una casa di moda curvy di Roma. Ad accompagnare i versi la chitarra di Dario Aspesani (nella foto) e gli scatti fotografici di Rodolfo Marziali. Ad ascoltare volti noti e non, cittadini, amici, amministratori come il vicesindaco di Fermo Francesco Trasatti, lo scrittore Stefano Uggè, la poetessa Lara Bellotti e lo zio Neri Marcorè, rimasto colpito dalle tante persone arrivare per ascoltare le poesie del nipote che si è messo in gioco, da solo, e ora vede il suo libro in vendita negli store della Mondadori.

Per Alex Marcorè i complimenti preziosi di Nanda Annibaldi, curatrice del museo dedicato allo scultore Arnoldo a Monte Urano, che del poeta è stata docente. “Liriche coinvolgenti” il commento più comune di chi ha passato il pomeriggio con un caffè in mano.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram