Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

L'addio di Fermo a Sbrolla: "Grazie per quello che hai fatto, per la tua intelligenza"

30 Luglio 2020

FERMO – Una cena fronte mare che finisce in tragedia. Un malore improvviso, fulminante. Tutto in pochi secondi, quelli tra l’infarto e la morte di Saverio Sbrolla, 57enne pubblicitario di Fermo.

Ci ha provato una dottoressa che si trovava a cena al ristorante a rianimarlo. Ma il massaggio cardiaco, ininterrotto, non è servito. Così come non sono riusciti a far ripartire quel cuore buono i militi della croce, arrivati sul posto. Per venti lunghi minuti hanno tentato di farlo ripartire, ma niente.

Al fianco di Sbrolla c’erano il sindaco Paolo Calcinaro, il vice Francesco Trasatti e l’assessore Mauro Torresi proprio Torresi era il grande amico di Sbrolla. Non solo per l’impegno politico che li accomunava.

Insieme avevano dato vita cinque anni fa a ‘Non mi Fermo’, la civica con l’anima di destra che aveva saputo ritagliarsi un posto importante alle elezioni. Tanto da entrare poi in Giunta e diventare con torresi no dei perni dell’amministrazione.

Il bello di Sbrolla è che piaceva anche a quelli di sinistra. “Uno intelligente, con cui si parla, ci si confronta”. Non un dettaglio da poco, ma la riprova che dietro tante delle sicurezze di Torresi c’era proprio l’amico segretario della civica. Poi, che fosse un punto di riferimento per un’area specifica nessuno lo ha mai messo in dubbio. Anzi, era un valore aggiunto.

E così, ecco le parole di dolore di figure come Rossano Romagnoli, coordinatore comunale di Fratelli d’Itali: “Saverio Sbrolla non è più tra noi, ora sta fra quelli che hanno scoperto il mistero della vita. L'ha vissuta bene, la vita, da persona mite. La politica lo ha visto protagonista di una stagione di rinnovo per Fermo con l'amico Mauro Torresi. Ora c'è un vuoto che colpisce la sua famiglia e la famiglia allargata che è la cittadinanza fermana cui lui ha voluto dare un fattivo contributo. Il ringraziamento per quello che ha fatto c'è ma sarà utile ora? Potrà sentirlo? Forse sì. Ecco, bisognerà imparare a ringraziare più spesso quando è possibile per non rimanere col dubbio”.

E come Romagnoli, anche il segretario provinciale di Fdi, Andrea Balestrieri: “Ciao Saverio, veglia sempre sulla tua famiglia e su tutti quelli che ti hanno voluto bene. Scompare un grande uomo, competente e lungimirante, una brava persona, aperta e disponibile ma, soprattutto, per molti di noi, un amico carissimo che lascia in tutti quelli che lo hanno conosciuto e frequentato un vuoto impossibile da colmare”.

I funerali si terranno domani alle 10,30 al Duomo di Fermo. Sbrola lascia la moglie e una figlia.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram