Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

La musica del Conservatorio pronta a invadere Fermo: trenta nuovi laureati e concerti all'aperto

11 Maggio 2021

FERMO – Suona la musica del conservatorio Pergolesi, anche sotto pandemia. Trenta nuovi laureati a fine aprile per la gioia del direttore Nicola Verzina e del presidente Igor Giostra. “E ci sarà una coda entro il 15 giugno perché il ministero ha prolungato la sessione, dando la possibilità agli studenti di avere un mese in più per concludere l’anno accademico”.

Poi, a luglio, prima sessione per l’anno accademico 2020-2021 mentre i lavori per il tetto dovrebbero entrare nel vivo. “Molto complicato montare la gru, ma appena questo avverrà, e abbiamo avuto garanzie dalla Provincia per le prossime settimane, il ritmo sarà spedito” precisa Giostra.

“Da novembre abbiamo lavorato sempre in presenza, cercando di limitare le persone nelle aule, usando gli spazi più capienti. Solo due settimane di stop a Pasqua, con la zona rossa nelle Marche. Il piano didattico è stato molto particolareggiato e questo ci ha permesso di non avere casi di contagio. A inizio pandemia ci furono dei positivi ‘da esterno’ arrivati dalle Superiori, in Conservatorio non abbiamo avuto alcun caso” riprende Verzina. “Quindi i protocolli hanno funzionato bene, allievi e personale sono stati impeccabili” aggiunge Giostra.

Da gennaio è ripartita anche la ricerca, con seminari e master, ma con numeri di iscritti limitati alle capienze. “E da settembre riprende la produzione artistica, con i concerti in presenza. Per quanto riguarda le iscrizioni, è prevista una settimana di ammissione a giugno e una sessione straordinaria a settembre per i corsi propedeutici e il Master”.

La voglia di uscire dalle mura è tanta, non riescono a nasconderla Verzina e Giostra, che si illuminano quando parlano dei concerti in arrivo: “Il primo in presenza a San Benedetto del Tronto il 21 maggio con ‘Pierino il Lupo’. Questo ci stimola”.

Confermata la collaborazione con il comune di Fermo, “lavoriamo bene con la neo assessora Micol Lanzidei”, per l’estate: notti romantiche a Torre di Palme, cene in piazza a luglio e agosto. “E un nuovo progetto per ottobre per i 1600 anni della fondazione di Venezia, che aveva rapporti stretti con Fermo”.

Appuntamento importante, anche se ancora online, è quello del 3 giugno con il concerto in streaming insieme con la rete lirica delle Marche. “In presenza, lo speriamo, saremo a novembre con il concerto di avvio del nuovo anno al Teatro dell’Aquila e confermiamo il concerto natalizio della biblioteca Spezioli. Ci piacerebbe anche organizzare una grande festa musicale per il 21 giugno per il ritorno parziale alla normalità”. Una festa che coinvolgerà diversi luoghi della città che sta decidendo Verzina con l’assessora Lanzidei.

Insomma, con difficoltà ma senza mai fermarsi, il conservatorio ha garantito agli studenti l’istruzione: “Lezioni strumento e canto in presenza, poi una parte della didattica da casa. Anziché venire quattro giorni a settimana, lo studente tipo veniva per due giorni. Abbiamo anche dato la possibilità agli studenti che erano in conservatorio per gli strumenti, di seguire anche la parte teorica da aule”.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram