Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

La Lega ha deciso: "A Fermo con il simbolo e un candidato forte"

23 Gennaio 2020

di Raffaele Vitali

FERMO – Mauro Lucentini, coordinatore provinciale della Lega, che succede a Fermo per le elezioni?
“Avremo una nostra lista, con il simbolo. E avremo un candidato molto forte”.

Sicuro?

“Attendiamo l’Emilia. Ma vogliamo muoverci come centrodestra e spero che Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, insieme ad alcune civiche con cui abbiamo dei contatti trovino compatteza. Vi posso dire che non è un candidato finto, ma vero”.

Un nome conosciuto?

“Di certo andremo al ballottaggio con il sindaco uscente Paolo Calcinaro. Poi voglio vedere se il Pd sceglierà Calcinaro”.

Una linea condivisa con il consigliere Tulli?

“Senza dubbio, lui è il perno della squadra di Fermo e sarà in campo. Una scelta condivisa con tutti, incluso il nostro coordinatore regionale Paolo Arrigoni. Ieri eravamo una settantina, non c’è stato uno che ha detto andiamo con una civica per accontentare Calcinaro. Il nostro simbolo è un surplus e di certo non dobbiamo nasconderci ora che siamo forti, convinti e ben organizzati. Il simbolo racchiude scelte mancate: sicurezza, Steat, sanità. Ricordo a tutti che alle Europee siamo stati la prima provincia per percentuale con il 43%”.

Con Fdi e Forza Italia avete parlato?
“Con Fdi stiamo ragionando ma abbiamo deciso di aspettare l’Emilia Romagna e poi vedremo per scegliere la strada migliore. se in Regione ci presentiamo in centrodestra, mi sembrerebbe strano che poi a Fermo Fdi diventi civica”.

Le porte a Calcinaro non sono chiuse?
“Non chiudiamo perché prima di andare con un nostro candidato sindaco, che è pronto, lo incontreremo per correttezza. Ma dicerto non andremo con il cappello in mano, bensì con un programma chiaro. Lui deve anche capire che il suo civismo diventa anche una debolezza, vedi il caso della Sovrintendenza”.

Ma Calcinaro i simboli non li vuole.
“A inizio dicembre si è incontrato con Arrigoni, quindi è andato oltre Lucentini. Poi si è preso del tempo e poi a fine anno il ‘sono intenzionato di andare solo con civiche’. Lui è libero di fare quello che vuole, incluso trattare a destra e sinistra. Noi intanto abbiamo una figura degna della città di Fermo”.

Negli altri comuni che farete?

“Sono tutte piccole realtà per cui ci approcceremo con liste civiche. Con la certezza che avremo nostri uomini come candidati sindaci o consiglieri”.

E Lucentini correrà per le Regionali?

“Sono a disposizione del partito. Quando la Lega a livello regionale, dopo l’Emilia, confermerà chi è il candidato presidente e quali sono le scelte sui singoli mi metterò in campo. Lo sarò come commissario provinciale e poi con Arrigoni valuteremo collegio per collegio chi sono i migliori da presentare al voto, due uomini e due donne”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram