Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il punto. Acquaroli: "Covid, sistema sanitario sotto controllo". Ma si continua a morire: tra le nove vittime una 50enne di Sant'Elpidio

14 Novembre 2020

FERMO – “La rete ospedaliera ha dimostrato e continua a dimostrare una buona capacità di tenuta all’ondata pandemica. Si conferma che le strutture sanitarie regionali hanno capacità e spazio importante a disposizione per accogliere sia i pazienti Covid-19 che i pazienti con patologie ordinarie” spiega il governatore Francesco Acquaroli.

Purtroppo, però, si continua a morire. Sono nove i morti con Covid-19 nelle ultime 24ore e il totale delle vittime nella regione da inizio pandemia sale a 1.111. Le persone decedute, “tutte alle prese anche con patologie pregresse” spiega il Gores, sono sette uomini e due donne, inclusa una donna di 50 anni di Sant’Elpidio a Mare, residente a Casette d'Ete.

“Di fronte a questo, però – precisa il governatore - il bisogno di terapia intensiva per pazienti Covid-19 è al momento stazionario. Rispetto agli iniziali 115 posti letto di terapia intensiva, è stato approntato un incremento di più del 40% di posti letto aggiuntivi (per un totale ad oggi di 164 posti letto TI), che ci consente di mantenere a disposizione dei cittadini le risposte per interventi chirurgici necessari per la garanzia della salute pubblica”.

Insomma, preoccupazione necessaria per affrontare una pandemia, pazienza per una zona arancione inaspettata ma arrivata e consapevolezza: “Nelle Marche abbiamo un indice molto alto di positivi sui tamponi processati (oggi il dato è al 32,8%) perché il nostro sistema sanitario computa solo i positivi e non il numero dei test effettuati nei laboratori privati. Un eccesso di zelo - ha aggiunto parlando a Tgcom 24 -, che alimenta un indice che ci fa risultare in una statistica molto elevata, quando in realtà la platea dei testati è molto più ampia".

Oggi, i casi positivi sono stati 779 e il totale è salito a 22.609 dall'inizio della crisi: 4.580 (+104) risiedono in provincia di Pesaro-Urbino, 6.734 (+272) in quella di Ancona, 4.789 (+247) in quella di Macerata, 2.684 (+102) nel Fermano e 3.090 (+53) nel Piceno; inoltre, sono 732 (+1) le persone positive non sono residenti nella regione. Sono 17.403 (+9) coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione; tra questi, per il quattordicesimo giorno consecutivo, sono cresciuti i soggetti sintomatici, che ora sono 2.750 (+14).

Tornando al quadro sanitario, sono attive al momento 33 unità di Usca. “Nelle strutture residenziali per anziani con ospiti covid-positivi, vengono inviate le squadre Usca e anche medici professionisti specialisti dagli ospedali, garantendo una verifica quotidiana per permettere anche di ricoverare tempestivamente pazienti quando necessario”. E poi ci sono i Ddt, ovveor i punti per i tamponi molecolari in auto: l'Asur 4 ha avviato grazzie alla collaanorazione dei sindaci quello di Montegiorgio, Amandola (foto) e Petritoli per dare ua ripsota capillare e funzionale

Sono attive e in fase di potenziamento strutture residenziali post-acuzie che accolgono pazienti a seguito delle dimissioni dagli ospedali. Nel Fermano a giorni partirà Sant’Elpidio a Mare con la conversione dei 20 posti di cure intermedie in post acuti Covid.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram