Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il giallo. Radu, padre di famiglia, volontario alla Croce, operaio: chi lo ha ucciso?

17 Febbraio 2020

PORTO SANT’ELPIDIO – Dodici coltellate alle spalle. Chi? Perché? Dove? Quanti interrogativi dietro la morte di Mihaita Radu, 31enne rumeno, ma elpidiense d’adozione.

è stato trovato senza vita da un dipendente dell’Ecoelpidiense, che lo ha visto poco dopo le 5, mentre iniziava il suo giro in una zona di Porto Sant’Elpidio poco frequentata, giusto dai residenti. Ma era impossibile non vederlo, disteso a terra, tra il campo e la strada Pian di Torre.

Mihaita non era uno ‘sconosciuto’, anzi. Volontario della Croce Verde, dipendente di una azienda in zona Castellano, il classico bravo ragazzo che ormai era diventato uno di Porto Sant’Elpidio. Padre di famiglia, ha un figlio di sei anni, Radu però è stato ucciso in maniera brutale.

Non ci sono segni di colluttazione e tra l’altro anche il sangue era poco, segno evidente che è stato ucciso da un’altra parte e poi abbandonato alla Corva. Un agguato, oppure un conoscente, chi lo ha colpito senza provocare una reazione?

L’efferatezza dell’omicidio ha spinto il prefetto Filippi a convocare immediatamente il tavolo per la sicurezza e ordine pubblico, invitando il sindaco Nazareno Franchellucci che ha poi cercato di abbassare i torni “convinto chele forze dell’ordine stiano facendo il possibile per trovare i responsabili”.

Resta il fatto che accende un ulteriore allarme sulla zona. Dopo i numerosi furti, dopo le risse con armi bianche, dopo i continui blitz antidroga a ridosso di Porto Sant’Elpidio, spesso in zona Tre Archi, l’omicidio che fa pensare a faide interne alla criminalità.

Ma Mihaita Radu conduceva una vita normale, lavoro, famiglia e qualche ora di volontariato. Cosa ha sbagliato o cosa ha visto? I carabinieri stanno cercando la risposta.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram