Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il futuro degli autobus. Rutolini, Steat: "Mascherina obbligatoria per autista e passeggeri". Santa Lucia, manca ultima firma

30 Aprile 2020

FERMO – Trasporto pubblico, Cosa cambia da lunedì 4 maggio con la lenta ripartenza? Pino Rutolini, direttore della Steat, l’azienda pubblica gioiello del fermano, entra nel merito delle norme. “A dire il vero cambierà poco per noi. I numeri di utenza sono molto bassi. La linea che è incrementata è quella di Tre Archi. Di certo non avremo problemi a gestire la ripartenza, tolta la zona di Montegranaro- Casette non dovrebbero esserci novità sostanziali”.

Ci sono richieste particolari?

“Siamo pronti a ogni richiesta e informazione che arriva al call center, ci servirà per capire se modificare qualcosa. Tenendo conto che non abbiamo tagliato i collegamenti agli ospedali, abbiamo garantito i luoghi di lavoro e due collegamenti a ora dalla stazione di Porto San Giorgio a Fermo. E a oggi dove abbiamo tolto corse non abbiamo ricevuto nuove richieste”.

Come garantite la sicurezza del personale?

“Il personale è dotato di ogni Dpi. Dopo il ‘kit di sopravvivenza’, come l’avevano definito i sindacati, abbiamo strutturato al meglio ogni azione necessaria in caso di utenti infetti. Da lunedì quello che cambia è l’obbligo di viaggiare con la mascherina, conducente e utente devono tenerla entrambe. Noi forniamo una mascherina per giorno insieme con un sacchetto monouso, con tutte le indicazioni di come usarla e tenerla durante la pausa e come smaltirla la sera nell’indifferenziato”.

L’organizzazione è complessa?

“Soprattutto c’è il peso della responsabilità in ogni azione. Le indicazioni non sempre sono perfette. Sui pullman abbiamo messo cartelli sul dove non sedersi o delle X sui posti che non si possono occupare. Noi in un autobus da 50 posti carichiamo 13 persone. i pulmini parliamo di 4-6 persone. L’autista ha la disposizione di non far salire più persone di quelle previste, ma se ci fosse una vera richiesta siamo pronti a far partire nuovi posti”.

Come gestite il sovrannumero di personale?

“Ad aprile nessun problema per i dipendenti, nessuna riduzione stipendio. Ma a maggio dovremo cambiare politica, siamo pronti ad attuare una rotazione per ripartire in maniera equa i giorni non lavorati. Siamo comunque pronti ad anticipare la cassa ai dipendenti, per evitare problemi”.

Rutolini, l’area Santa Lucia?

“Abbiamo parlato con il Demanio e il notaio, entro maggio chiuderemo l’atto dopo aver regolarizzato le pratiche con il catasto”.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram