Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il fratino è di casa a Porto San Giorgio. La Lipu: "Evento eccezionale, il Comune ha subito creato un'area protetta"

27 Giugno 2020

PORTO SAN GIORGIO – Nicola Loira amico del fratino. L’uccellino diventato famoso a livello nazionale un anno fa durante l’organizzazione del Jova beach, è di casa sula costa fermana. Non solo a Lido di Fermo.

Una famiglia di fratini si muove liberamente i un’area della costa di Porto San Giorgio e il Comune, su proposta della Lipu, ha deciso di creare un’area sperimentale per la reintroduzione del Fratino, cioè una porzione di spiaggia, di circa 3000 metri quadrati, in cui si vuole salvaguardare l’habitat dell’uccellino, mantenendo l’ambiente costiero più integro possibile.

“Una spiaggia – spiega la Lipu – ruspa free in cui verranno lasciate le dune e i naturali avvallamenti della sabbia formati dal vento durante l’inverno; verranno lasciate crescere le essenze peculiari della vegetazione psammofila (tipica della spiaggia), come il cakile o la cutandia, la medica litoranea o la salsola; verrà effettuata soltanto la pulizia a mano dell’inorganico, plastica e vetro, cioè i rifiuti umani, lasciando sul posto i rami eventualmente portati dal mare”. E il tutto senza creare limitazioni ai bagnanti, che potranno passeggiare e piantare ombrelloni e prendere il sole come in tutte le spiagge libere.

L’obiettivo è creare una comunità di ritorno, ovvero che i fratini il prossimo anno possano decidere di ritornare nello stesso punto. il plauso della Lipu è massimo: “La presenza di un nido del Fratino a Porto San Giorgio ha rappresentato un evento rarissimo e prezioso: è una specie in grave pericolo in Italia, la sua popolazione si è dimezzata negli ultimi dieci anni principalmente per la costante e diffusa antropizzazione turistica delle coste e spiagge. Il nido della colonia marina è stato il primo che sia stato censito e monitorato a Porto San Giorgio in tutte le sue fasi, dalla deposizione all’involo, e uno dei pochissimi in tutto il litorale dal Conero alla Sentina, ed è sicuramente segno di una spiaggia pulita, accogliente e sicura”.

Per la Lupi ha influito anche la tranquillità primaverile, dovuta al lockdown, “ma proprio per questo motivo, e poiché non avremo sicuramente un nuovo lockdown l’anno prossimo, la cittadinanza sangiorgese, che in questi due mesi ha mostrato grande interesse e attenzione per i nuovi ospiti, deve fare il possibile per tutelare l’habitat in cui si è verificato questo evento eccezionale, creando le condizioni perché si ripeta”.

Per garantire la sicurezza del Fratino, la Lipu ha organizzato un monitoraggio con volontari under 30 che hanno vigilato a Porto San Giorgio e in altri cinque siti italiani.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram