Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il consiglio comunale di Fermo si è insediato: dieci minuti, 32 SI e un pensiero al sindaco. Calcinaro assente: "Non ho più la febbre"

13 Ottobre 2020

FERMO - Il primo consiglio comunale del Calcinaro bis passerà alla storia, non certo per il fatto di essere ancora una volta online. Ma per tanti motivi.

Il primo è perché il sindaco è in ospedale da giorni colpito dal Coronavirus. Una situazione che si era complicata e che oggi, invece, dà i primi segni di miglioramento dopo tre giorni tra cortisone e remdesivir. Come conferma Calcinaro via Facebook: “Da 36 ore non ho più la febbre e la saturazione, sostenuta dall’ossigeno, è discreta”.

Il secondo motivo è perché sarà guidato da Sara Pistolesi, debuttante in Consiglio e presidente per un giorno visto che è il consigliere comunale più votato, dopo i due assessori Giampieri e Scarfini. La plurivotata di Piazza Pulita, visto che non può essere un membro di Giunta a sedersi sullo scranno più alto, diventa ‘il consigliere anziano’ e quindi guida l’assise.

Il terzo motivo è che c’è un solo punto all’ordine del giorno, la ratifica degli eletti, che è obbligatoria per legge e serve a sancire l’insediamento del Consiglio. Non si può infatti eleggere il presidente del consiglio comunale, ovvero il designato Francesco Trasatti, in quanto la votazione deve essere segreta e online non sarebbe possibile garantire l’anonimato.

Si apre così alle 15.42 il Consiglio, con l’appello del dirigente Gianni Della Casa in vece della segretaria generale Serafina Camastra. E in tanti non rispondono, chi per problemi tecnici e chi per assenza. “Spegnete i microfoni” urla Della Casa, altrimenti la cacofonia è ingestibile. Si può iniziare, l’unico assente è il sindaco Calcinaro.

Apre la presidentessa Pistolesi, da una donna, Lorena Massucci, a un'altra: “Ho l’onore e l’emozione di presiedere. Siamo online in videoconferenza per motivi sanitari e di necessità. Iniziamo con il saluto al sindaco a cui auguriamo una pronta guarigione, in modo che possa tornare a coordinare i lavori. Il mio augurio per consiglieri e assessori è che sia l’inizio di un confronto continuo e di una collaborazione che deve accompagnarci per tutta la consiliatura. Un confronto che spero edificante, non solo di contrapposizione. Il fine deve essere lo sviluppo della città e il benessere dei cittadini. Buon lavoro a tutti, che il primo punto abbia inizio”.

Malvatani, Luciani e Bargoni sono i primi tre scrutatori del Calcinaro bis. A loro il compito di vigilare sulla votazione che riguarda la ratifica della nomina del sindaco e dei consiglieri comunali. “Non sussistono motivi di incompatibilità” ribadisce la presidente che apre inaspettatamente al dibattito. Ma nessuno ha voglia di parlare, il collegamento audio è pessimo, non resta che votare, ovviamente all’unanimità dei 32 consiglieri. Alle 1552 la seduta si conclude.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram