Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

I terremoti che hanno colpito l'Italia raccontati da Preziosi: anteprima alla sala degli Artisti

18 Novembre 2021

FERMO - Alessandro Preziosi fermano per un giorno. Prima di incantare, questa sera, il teatro dell’Aquila con ‘Totò oltre la maschera’, un recital omaggio ad Antonio De Curtis con Daniele Bonaviri alla chitarra live, il celebre attore si fermerà alla Sala degli Artisti. In anteprima nazionale, visto che sarà sugli schermi dal 23 novembre, ci sarà la proiezione di ‘La legge del terremoto’. Un colpo di Andrea cardarelli, gestore del gioiello di fermo, che ha saputo intercettare l’attore.

Chi alle 17 riuscirà a trovare un posto, vivrà un viaggio visivo, storico, ma soprattutto emotivo dentro a uno dei cuori della storia fisica e psichica del nostro paese, i terremoti. “Se l’Italia è un corpo, il terremoto è un colpo al cuore” sottolinea Alessandro Preziosi, che nella sua vita è stato giovanissimo testimone del sisma in Irpinia, nel 1980.

Il suo viaggio ci porta nel Belìce, colpito nel 1968, poi in Friuli, ad Assisi, l’Aquila, Amatrice. Sismi, ma anche esperienze, umanità, ricostruzioni. Insieme a straordinari documenti d’archivio (tra gli altri dell’Archivio Luce, delle Teche Rai, dei Vigili del Fuoco), testimonianze d’eccezione e toccanti (come quelle di Erri De Luca, Francesco Merlo, Giulio Sapelli, Vittorio Sgarbi, Mario Cucinella, Pierluigi Bersani, Angelo Borrelli, Grazia Francescato), passaggi e riprese in luoghi di forte valenza simbolica come il cretto di Gibellina eternato dal genio di Alberto Burri, e uno sguardo sofisticato e insieme commosso, il film disegna una mappa sorprendente di qualcosa che ci tocca da sempre, nel profondo.

“Gli argomenti trattati, arricchiti dalle straordinarie immagini di memoria delle Teche Rai e dell’Istituto luce, cercando di restituire una nuova prospettiva su un tema raccontato dalla cronaca negli anni, con particolare attenzione a questioni quali l’emigrazione dalle zone colpite, l’impoverimento del tessuto sociale, il volontariato, nonché il prezioso lavoro della protezione civile. Un viaggio che dal passato si proietta in un futuro che ha come principale caratteristica solo quella di essere ignoto” ribadisce la produzione.

“Dalla Sicilia alla Campania, dall’Abruzzo al Friuli noi italiani conviviamo da sempre con il terremoto, sappiamo che prima o poi ritornerà cambiando le nostre abitudini e la nostra visione del futuro. La “riscrittura” che propone questo documentario è quella di indagare sulla consapevolezza dell’essere ospiti in questa natura che del resto non ci ha mai promesso di restare incolumi ai suoi cambiamenti” conclude Preziosi.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram