Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

I costruttori sono pronti: "Stato, sblocca la ricostruzione. Noi garantiamo lavoro sicuro e regole"

16 Luglio 2020

FERMO – L’edilizia come motore economico generale. È un quadro che viene disegnato ogni post crisi e mai come in questo momento è attuale. “Il settore delle costruzioni sta lentamente uscendo dalla drammatica situazione sancita dal lockdown che ne ha fermato l’attività per più di due mesi” sottolinea Lanfranco Ceroni, imprenditore di Rapagnano e presidente della Cassa Edile di Ascoli e Fermo.

Dopo l’impegno mostrato da chi lavora tra calcestruzzo e acciaio anche nel campo sociale, importanti donazioni condivise anche con la sezione Scuola guidata da Roberto Rossetti e dai vicepresidenti Passaretti e Senesi, la Cassa Edile torna a fare il suo lavoro: “Garantire a operai e imprese tutti i servizi di supporto e assistenza, a cominciare dalle anticipazioni di cassa ai dipendenti e ai certificati di regolarità per le imprese, fondamentali per ogni lavoro”.

Se questo è stato fatto durante il lockdown, ancora di più oggi il compito è accelerare sarà ogni pratica per favorire la ripresa del lavoro, dei cantieri: “Per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus il Sistema Bilaterale ha pubblicato le linee guida che ogni impresa dovrà adottare e predisposto le visite sui cantieri da parte dei propri tecnici per verificare il rispetto e per fornire assistenza”.

Un focus è stato aperto su mondo della ricostruzione post sisma, che dovrebbe essere accelerata dalle nuove norme: “Il Durc di congruità per i pagamenti sisma è il documento che non può mancare, garantisce i pagamenti e tutela la regolarità delle imprese. Ma se noi siamo pronti con i documenti, quello che chiediamo è che gli Enti diano davvero il via alla movimentazione di cantieri delle attività di reale “ricostruzione”. È urgente il riavvio, ma va abbinato allo snellimento delle procedure di appalto, alla velocizzazione dei tempi di pagamento, all’attenta attività di verifica e controllo”.

Il punto è sempre quello: “La ricostruzione è una fondamentale e improrogabile opportunità non solo per il settore delle costruzioni, ma per tutto l’indotto e alla popolazione per tornare alla vita normale nel minor tempo possibile”.

Nessun desiderio di scorciatoia, anzi: “La Cassa nel suo ruolo di certificatore della regolarità delle Imprese è impegnata, in stretto rapporto con le istituzioni preposte, nella verifica dei corretti adempimenti di legge così come al contrasto al lavoro irregolare ed alla elusione legata alla mancata applicazione del contratto edile: tutte le aziende devono lavorare nelle stesse condizioni”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram