Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Giunta, il puzzle di Calcinaro è 'quasi' pronto: 5 posti per Piazza Pulita, Torresi vicesindaco

27 Settembre 2020

FERMO – La costruzione di una Giunta è sempre un momento affascinante perché frutto di un mix di obblighi, necessità e fantasia.

Quella che sta componendo il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, è particolarmente complessa. Il motivo è semplice: tanti risultati oltre le aspettative e ogni lista che gli ha permesso di trionfare da premiare. Ma ha anche un vantaggio, il sindaco, il suo controllo totale sulla coalizione che gli permette di scegliere e se necessario di escludere.

Diversamente dal primo mandato, Calcinaro dovrà nominare un numero di donne, o uomini, adeguato alla legge, quindi il 40%. Questo significa che, dando per scontata la maggioranza maschile visti anche i risultati elettorali, le donne saranno quattro.

L’incognita principale è data dall’ex vicesindaco Francesco Trasatti. L’assessore che ha letteralmente fatto sbocciare la bellezza fermana, grazie a un piano di crescita museale e a una programmazione da grande città per teatro e sale mostre, ha come prima opziona la guida del consiglio comunale.

Partendo da qui, restano nove posizioni di Giunta, aumentarà infatti di una rispetto a cinque anni fa, da completare. I punti fermi sono quattro: Mirco Giampieri, Alberto Scarfini, Ingrid Luciani da Piazza Pulita e Mauro Torresi per Non mi Fermo. A loro si aggiunge, sicuramente, Annalisa Cerretani. Restano quattro posti su cui sta lavorando il sindaco Calcinaro insieme alla coalizione.

La soluzione più logica, vista l’ottima performance, non da tutti prevista, di Alessandro Ciarrocchi è che Piazza Pulita, la lista del sindaco, incassi cinque assessori in modo da inserire l’ex guida dell’Ambiente e un’altra donna, ovvero Mariantonietta Di Felice. Dal gruppo Trasatti, La Città che Vogliamo, resteranno fuori i due uomini più votati, Pascucci e Bagalini, mentre entrerà in giunta Micol Lanzidei. Che insieme alla Cerretani sarà chiamata a sostituire Trasatti alla guida dei settori ben gestiti dal vicesindaco: Cultura, Turismo e Personale.  

Resta infine il nono posto. Da un lato ci sarebbe la seconda posizione da assegnare a Non Mi Fermo, terza forza al voto, dall’altro la Fermo Forte di Bargoni. L’ultima mappa sul tavolo prevede il ruolo di vicesindaco per Torresi e il posto in Giunta a un esterno scelto da Bargoni a cui affidare la delicata patata dell’urbanistica che lascia le mani di Nunzi, rimasto fuori dal consiglio comunale.

Così andrà se Trasatti sarà il prossimo presidente del Consiglio comunale. In caso contrario, tutto da rivedere con Piazza Pulita costretta a rinunciare a un posto e Non mi Fermo sicura di un secondo assessorato con Bargoni pronto a guidare l’assise.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram