Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Gira il mappamondo di Fermo: Tipicità connette le aziende. "Cibo, vino e turismo: il bello non ha confini"

21 Aprile 2021

di Raffaele Vitali

FERMO - Angelo Serri, Marco Moreschi e Paolo Calcinaro con dietro l’ospite illustro, il grande e storico mappamondo che caratterizza il palazzo dei Priori: parte da qui Tipicità Phygital Edition. Il festival che prima di altri ha fatto rete e anche per questo piace molto al neo presidente Francesco Acquaroli, che con l’assessore Carloni sta lavorando in questo campo, proseguendo il percorso di Manuela Bora, iniziato con l’aggregazione del sistema camerale e dei confidi.

 “Il mio sogno è di rivederci tutti in presenza. Tipicità sarà uno dei simboli di normalità appena potremo. Questa manifestazione dà voce a un territorio ricco di qualità, con un patrimonio culturale ed enogastronomico. Tipicità – sottolinea Acquaroli - ci consente di comprendere le capacità espresso e inespresse del territorio marchigiano. Insieme costruiremo il percorso di rilancio, aumentando sinergie e collaborazioni per favorire il sistema economico della nostra regione. Un sistema che deve recuperare competitività, grazie anche al supporto del credito delle banche e alla crescita infrastrutturale”.

Luoghi da vivere ed eccellenze da provare si muovono dentro Tipicità. “Ci sentiamo un acceleratore verso l’apertura. E lo facciamo con tre atenei, una trentina di partner capitanati da Banco Marchigiano, la Regione, associazioni di categoria e ovviamente comune di Fermo” precisa il direttore Angelo Serri.

IL FORMAT

Dal 24 aprile al 2 maggio ci saranno 32 iniziative multicanale. Dal Fermo Forum, quartier generale che resta simbolicamente, alle Marche fino al mondo. In primis il Canada, con il Québec ospite d’eccezione, per chiudere a New York dopo essere passati per Dubai e Cina, senza mai dimenticare le città gemellate di Fermo in Germania e Francia.  E poi, appena chiusa questa edizione, partirà il Grand Tour delle Marche. “Ogni evento organizzato servirà ad aumentare la voglia di vivere in presenza ogni momento. Lo stesso market place è a realtà ‘umana’ aumentata. Nel senso che appena potremo gli operatori che ne fanno parte saranno protagonisti di ogni iniziativa che proseguirà fino a dicembre nelle piazze, già 27 momenti pensati”.

VOLTI NAZIONALI

Narratori del gusto tra i protagonisti: Tinto, Marco Ardemagni, Gioacchino Bonsignore, Bruno Gambacorta. Per Tinto un format che esplorerà aziende e prodotti di alta gamma che poi si ritroveranno nel Marketplace. Ardemagni da ‘Vera Italia’ a Macerata ci farà vivere i prodotti. Si parlerà di economia circolare in collaborazione con la Fao. Phygital è la degustazione del vino spalmata in tutta Italia grazie al supporto di Decanter e al presidente mondiale degli enologi.

“Non solo cibo, anche nuove rotte di sviluppo con il presidente dell’Enit, con la direttrice dell’Organizzazione mondiale del turismo in Europa, con i traghetti per la Grecia e una barca a vela che da Treiese a Civitanova viaggerà con noi. E poi l’expo di Dubai che si apre a ottobre e sarà una occasione per le Pmi, come lo è la Cina che studieremo con figure chiave” prosegue Serri.

FERMO CI CREDE

Il capoluogo incassa questa Tipicità che in trent’anni ha fatto passi da gigante. “Noi ci proviamo a connetterci sempre più con il mondo. Un percorso voluto e pensato perché questo è il percorso giusto. noi ci auguriamo che questo sia l’ultimo anno di sacrifici. Partendo dalla Sala del Mappamondo, che contiamo di riaprire il 26 aprile, mandiamo un messaggio di buona auspicio, di viaggio e bellezza” ribadisce il sindaco  Paolo Calcinaro.

BANCA E NON SOLO

Ogni macchina ha bisogno di benzina e dentro Tipicità ne mette tanta Marco Moreschi, direttore del Banco Marchigiano, una delle realtà bancarie più dinamiche. Moreschi ama parlare usando singole parole: “Quella più importante è sintesi: insieme dobbiamo farla attraverso una partecipazione immersiva. In primis noi ascolteremo, per proiettarle in un futuro prossimo. La ripartenza non può essere caotica, va declinata nel modo più pragmatico, accogliendo le istanze degli artigiani e dei commercianti. Il programma è ricchissimo, mi emoziona”.

La promessa di Moreschi, stimolato anche da Acquaroli, è dimettere in secondo piano il rating quando ragionerà con le aziende: “Non si può ragionare solo sul freddo numero. Se capiamo che l’idea c’è e il mercato la può riconoscere questo diventa il primo step per investirci. Il rating si poggia su serie storiche non ripetibili, noi invece parliamo di contesti nuovi che dobbiamo interpretarli e capirli”.

Immancabile la Confcommercio che organizza quattro incontri abbandonando cultura e turismo: da Senigallia al golf sul Conero, da casa Leopardi per chiudere in piazza del Popolo a Fermo, “cuore del nuovo centro commerciale naturale che vogliamo risvegliare con nuovi punti di attrazione che – riprende il direttore Massimiliano Polacco - faranno della provincia un punto di attrazione regionale”. Per la Cna, ecco Food Fight e l’iniziativa ‘Dal saper fare al far sapere’ che farà matching, puntando su cinque aziende modello anche in tema di connessione. Con loro anche Confartigianato per dare voce ai più piccoli.

IL CANADA È VICINO

Marianna Simeone è la delegata in Italia del Québec, partner sempre più solido di Tipicità.: “Felici e onorati di partecipare. Anche noi avremmo sperato di essere in presenza e poter portare le nostre realtà e incontrare di nuovo il mondo delle Marche. Nel 2019 ci siamo trovati e mi congratulo con Tipicità che si è dimostrata agile e reattiva, tanto da aprire la strada del mondo phygital, dando umanità strumenti a cui ci siamo dovuti adattare. Il nostro evento di punta coinvolgerà il nostro istituto alberghiero insieme con l’Accademia di Tipicità. Un reinterpretare i piatti insieme valorizzando ognuno i prodotti del territorio. E poi parleremo di viaggiare con Air Canada (verranno dati voucher sconto ai partecipanti del festival, ndr) e blogger che racconteranno il Québec. E poi mirtillo rosso, burro d’arachidi e sciroppo d’acero per un appuntamento imperdibile” aggiunge, a nome della la dottoressa Simeone, Vanessa Antoniali.

Pronti al decollo quindi, muovendosi tra valli, mare azzurro e profumi, che siano di fiori, cibo e vini baciati dal sole.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram