Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Giornata tragica, cinque morti nelle Marche e prima vittima al Murri. Ma non crescono i positivi

10 Marzo 2020

Cinque morti in poche ore. Il bollettino di guerra, che al momento il sistema sanitario non sta vincendo ma sta combattendo, è pesante nelle Marche. Tre persone sono morte nell’ospedale di Senigallia, tutti pazienti arrivati dalla provincia di Pesaro. Avevano 67, 84 e 85 anni. Un altro paziente è deceduto al Murri di Fermo, una donna di 83 anni della provincia di Macerata. Infine la quinta vittima, un anconetano di 81 anni ricoverato a San Benedetto del Tronto.In totlae ora sono 18 le vittime dall'inizio dell'emergenza.

Questo mentre non crescono i tamponi positivi, ma va anche detto che ne vengono fatti molti di meno, su indicazione del Gores a livello provinciale. Quella di ridurre i tamponi è una decisione presa sul modello della Lombardia. In questo momento il sistema si deve dedicare ai pazienti positivi. Essendo terminata l’influenza stagionale, chi oggi si trova in un quadro febbrile, con tosse e problemi respiratori, viene controllato nel suo domicilio e se non necessario si evita il tampone e il conseguente ricovero.

Nel caso in cui i tamponi fossero necessari a Fermo, ora il Murri è in grado di farli ed esaminarli internamente, rendendo la procedura molto più veloce. L'appello delal regione resta sempre e solo uno: restare a casa e ridurre gli spostamenti.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram