Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Fondi europei, la benzina che ha mosso la macchina di Fermo

14 Gennaio 2020

FERMO – Entrando in Comune a Fermo, c’è una parola che echeggia: fondi europei. Risuona ovunque, non c’è stanza in cui si entri che non sia accompagnata da questa nenia piacevole. Perché è così, la maggior parte di quanto è diventata opera nei 5 anni Calcinaro è stata fatta con risorse regionali e quindi europee. E con quei soldi tanto si farà nei prossimi cinque. Come si intercettano quei fondi? Attraverso progetti. E a farli, quasi sempre, sono i dipendenti dell’ufficio Europa guidato dal dirigente Gianni Della Casa con il fido Fabio Ragonese sotto la regia silenziosa dell’assessore Alberto Maria Scarfini.

E se non sono arrivati dall’Europa i soldi, lo sportello ha saputo trovare risorse a Roma o ad Ancona, via Camera di Commercio. In questa categoria rientrano il milionario Iti Urbano, che cambierà il mercato coperto, i contributi per la Fermo Shopping Experience che ha cercato di dare un sostegno al commercio cittadino, l’immensa riqualificazione di Lido Tre Archi con 8,6 milioni. E poi c’è lo SpazioBetti che farà dell’ex scuola un polo multifunzionale.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram