Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Fermo, linee guida di Livini e Calcinaro: "Stop a esami e visite al Murri. Evitate di andare nel pesarese"

2 Marzo 2020

FERMO – Due chiare indicazioni, seguite da un lungo elenco: Evitare di intasare l’ospedale Murri e anche di girare per le Marche, soprattutto evitate la provincia di Pesaro. “In considerazione dell’attuale situazione sanitaria emergenziale in corso, Comune di Fermo e Area Vasta n. 4 per tutelare e contenere l’eventuale contagio da Coronavirus raccomandano vivamente di attenersi scupolosamente alle seguenti indicazioni” scrivono in una nota comune Paolo Calcinaro e Licio Livini.

Le indicazioni sono semplici che partono dal ‘non recarsi in ospedale se non per situazioni gravi”. Per ridurre l’afflusso sono state decise misure importanti: “Sospese momentaneamente tutte le visite specialistiche e gli esami diagnostici prenotati presso l’ospedale di Fermo”. Mentre proseguono quelle nelle strutture periferiche. “Bloccate le prestazioni con priorità di tipo P e D, mentre proseguono quelle B e quelle di gastroenterologia”. Chi ha prenotato un esame verrà contattato dall’Asur “visto che sono sospese e non cancellate”.

Al contempo, sospese le prenotazioni al Cup, mentre si potranno prenotare esami via telefono (da fisso 800098798 o da mobile 0721.1779301) o tramite App e sito web MyCupmarche.

Infine, la richiesta: Evitare e, se proprio necessario, limitare l’accesso ai reparti per visite ai degenti. Questo per chi normalmente frequenta l’ospedale. Ci sono poi le direttive per chi ha sintomi influenzali: “Non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale o pediatra.  Contattare il 118 solo in caso d'emergenza. Evitare di ricorrere e affollare le strutture sanitarie per situazioni che non siano gravi o comunque che possano essere oggetto di consultazione del proprio medico di famiglia. Quando è possibile scegliere strumenti di comunicazione che non richiedono l’accesso diretto ( telefono, mail, whatsapp). Seguire le 10 regole di comportamento diffuse dal Ministero della Salute”.

Come se non bastasse, “un’accortezza veramente fondamentale è quella di limitare gli spostamenti allo stretto indispensabile fuori dai nostri territori e soprattutto in quelle zone, anche nella nostra regione, particolarmente colpite dal Coronavirus” concludono Livini e Calcinaro.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram