Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Due vittime a T.S.Patrizio e P.S.Giorgio. Reparti a pieno regime, da oggi posti letto a Campofilone e ok definitivo a Civitanova

3 Aprile 2020

La giornata si è chiusa con due nuove vittime, un 84enne di Porto San Giorgio e una donna di 75 anni di Torre San Patrizio. Continua a pieno regime il lavoro dentro il Murri con 13 persone ricoverate a terapia intensiva, 32 a malattie infettive, di cui 12 in subintensiva, e 42 a medicina. Con i due di oggi diventano 43 i decessi da inizio emergenza.

Nel mentre è entra in funzione la residenza Anni Azzurri di Campofilone gestita dal gruppo Kos. “Qui verranno seguiti pazienti stabilizzati, Covid post critici in riabilitazione estensiva e in via di ripresa rispetto alla fase acuta i quali necessitano di un periodo di ricovero ospedaliero finale protetto e supportato da presidi e personale in grado di garantire adeguata assistenza sanitaria prima del rientro a domicilio” spiega l’azienda maceratese.

Per il momento sono 20 i posti letto utilizzati, ma l’accordo firmato con l’Asur prevede un utilizzo fino a 100 posti per pazienti inviati da ospedali pubblici e privati accreditati. Campofilone si aggiunge così a Villa Pini, altra struttura del gruppo Kos, usata invece per i Covid acuti.

Sull’uso di queste strutture c’è stata discussione ieri in regione, con il presidente Luca Ceriscioli che ha chiarito il senso dello stanziamento di 2milini di euro per le strutture private. “I due milioni sono dedicati alle strutture di Campofilone e Villa Fastiggi per attivare 188 posti letto aggiuntivi non esistenti prima dell'epidemia, quindi senza budget. Solo per dare la dimensione del valore della cifra, 2 milioni corrispondono a 60 giorni di attività a basso livello assistenziale” spiega Ceriscioli che poi aggiunge: “Il privato convenzionato sta usando i fondi già assegnati a budget, niente regalie a nessuno. Il privato nelle Marche ha una funzione complementare rispetto al pubblico. In questa situazione dobbiamo però spiegare tutte le forze che possiamo per salvare fino all'ultima vita".

E a fine giornata è arrivata anche la conferma che la Giunta regionale ha approvato l'attivazione dell'area sanitaria emergenziale nei locali della fiera di Civitanova Marche. "Ospiterà fino a cento posti, sarà realzzata dalla Fondazione Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta e poi donata alla Regione Marche. L'Asur provvederà all'acquisizione in comodato d'uso gratuito da parte del comune di Civitanova. Le apparecchiature al termine dell'emergenza resteranno di proprietà dell'Asur" conclude Luca Ceriscioli.

Regione Marche che incassa anche un importante aiuto. "Arriverà domani in Italia un volo umanitario dall'Ucraina con a bordo 13 medici e 7 paramedici ucraini specializzati in terapia intensiva e rianimazione ed andranno ad operare negli ospedali della regione Marche. Per la nostra regione è un aiuto importantissimo e voglio ringraziare il ministro Di Maio per la sensibilità dimostrata verso la nostra comunità" annuncia l'onorevole Alessia Morani.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram