Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Dodici furti in una settimana, Monte Urano chiede aiuto. Canigola: "Telecamere e vigili urbani non bastano, ora azioni interforze"

10 Novembre 2020

MONTE URANO – Furti in serie. È ora dire basta. Il sindaco di Monte Urano, Moira Canigola, si è confrontata con il prefetto Vincenza Filippi, partendo dai dati, ovvero le numerose denunce per furti subiti o sventati dalle forze dell’ordine.

“Due fine settimana preoccupanti, parliamo di 12 colpi tra tentati e riusciti. C’è anche chi si è trovato faccia a faccia con il ladro in casa alle sei del pomeriggio” spiega il sindaco. “In una fase in cui già ci sono tensioni forti per la crisi economica e sanitaria, un abbassamento della sicurezza per di più in casa è allarmante” prosegue.

E dire che le pattuglie in strada sono sempre di più. “Noi facciamo il possibile per evitare che la tensione sociale cresca ancora di più” riprende la Canigola che più che mettere in azione i suoi quattro vigili urbani altro non può fare, oltre che affidarsi ai cinque militari della stazione.

“La stranezza è che i colpi avvengono in più punti del territorio”. E le telecamere?” Abbiamo tutti gli accessi sorvegliati con il sistema di lettura targhe e di contesto. E infatti qualcosa è emerso ed è nelle mani dei carabinieri e delle forze dell’ordine, che usano spesso il nostro sistema per le indagini e permettono di risolvere casi”.

Il prefetto Filippi ha ascoltato e ha subito convocato un comitato per l’ordine e la sicurezza (oggi alle 17.30) per affrontare la situazione di Monte Urano e a seguire di Massa Fermana. “Intanto stiamo lavorando sul controllo del vicinato, dopo la mozione presentata il 30 settembre dall’ex consigliere Malaigia che abbiamo approvato insieme. Il piano è sul tavolo del prefetto, è un percorso non semplice ma che abbiamo avviato e che passo passo consolideremo".

Ma serve un aiuto dal sistema, come avviene sulla costa dove sono stati potenziati i servizi con personale di questura, carabinieri e finanza. "Non si può proteggere un lato e lasciare sguarnito l’altro, altrimenti i criminali si spostano” conclude la sindaca ringraziando il prefetto per la rapidità di azione.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram