Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Dal sindaco Calcinaro agli assessori passando per consiglieri e cittadini: il Covid si prende a cena

9 Ottobre 2020

di Francesca Pasquali

FERMO - Ha «febbre e un interessamento dei polmoni, seppur ancora non impattante», Paolo Calcinaro. Al suo terzo giorno al Murri, il sindaco di Fermo ha deciso di far sapere come sta. L’ha fatto, come sua consuetudine, usando i social. «Da domenica – ha scritto – la febbre, spesso anche alta, non mi ha mai lasciato. Purtroppo. La respirazione è discreta e non ho mai usato ossigeno e questo è molto importante». 

Sale, intanto, il numero di contagiati dentro l’amministrazione. Gli assessori positivi, al momento, sono quattro, come i consiglieri comunali. Sono tutti in quarantena. Il contagio s’è diffuso martedì della scorsa settimana, durante una cena post-elezioni in un locale della città. La conferma arriva dal sindaco che, nel post, parla «di tavolini separati da coppia a distanza». La “colpa” sarebbe, a suo dire, «di un asintomatico, ovviamente inconsapevole, superdiffusore», che «ha fatto un acciacco positivizzando una decina di persone».

Il contagio partito il 29 settembre è poi proseguito, tre giorni dopo, durante un’altra cena ufficiale. Una serie di incontri e di attività che hanno allarmato l’Asur, che ha così avviato una massiccia campagna di tamponi, su cittadini e personale sanitario. Insieme a Calcinaro, al Murri, sono ricoverate altre 18 persone.

Anche oggi, in via Leti sono stati effettuati circa 250 tamponi. Mentre quelli del Dipartimento prevenzione restano stabili, sono in aumento quelli richiesti da medici di medicina generale e pediatri. Consistente l’aumento delle persone in quarantena, passate dalle 573 di ieri alle 643 di oggi (+70). Quelle sintomatiche sono 42.

Gli operatori sanitari in isolamento domiciliare controllato sono tredici.  Sono 19.400, tra trivalente e quadrivalente, le dosi di vaccino antinfluenzale di cui dispone, al momento, l’Area Vasta 4. Martedì prossimo ne arriveranno altre 2.500. In tutto, nel Fermano, arriveranno circa 43mila dosi. Ci si potrà vaccinare da giovedì prossimo. 

Intanto ha riaperto, ma solo per le urgenze, il Comune di Pedaso. Sono tre i dipendenti, tutti del settore amministrativo, positivi al Covid. Ieri, dopo che una di loro aveva scoperto di avere il virus, amministratori e personale dell’ente si erano sottoposti a tampone. Due quelli risultati positivi. Dopo la sanificazione dei locali, stamattina il Comune è tornato operativo.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram