Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Dal Ponte alla Caritas, un documentario racconta l'impegno durante il Covid. "La solidarietà non è andata in lockdown. Lo vedrete"

28 Luglio 2020

Presentazione di 'Solidali al tempo del Covid' venerdì sera a Capodarco.

FERMO – Un reportage per non far sentire solo chi ha lavorato per tutti. Marche in Video ha un obiettivo: raccontare le storie di chi fa grande la regione, ama anche chi si occupa del sociale e delle persone in difficoltà.

“Lo strumento che prediligiamo è il video racconto. E in questo settore entra il ‘Solidali al tempo del Covid’, un reportage creato durante il periodo della pandemia” spiega il presidente Daniele Casarola.

Testimonianze e interviste per raccontare il mondo della solidarietà che ha incrociato quello delle competenze. “Il progetto – prosegue Samuele Baccifava, assicuratore con la passione per il giornalismo – è nato dal desiderio di raccontare l’associazionismo. E così abbiamo pensato a chi per primo è arrivato al fronte: il Ponte di Fermo e la Caritas di Civitanova Marche”. Un lavoro fra due province per il trio fermano.

Compagno di viaggio è stato il dottor Ludovico Ercoli, pneumologo di Civitanova Marche. “andato in pensione due anni fa, è tornato in prima linea al Murri di Fermo per dare il suo contributo e la sua competenza”.

Per il Ponte parla Silvano Gallucci: “Abbiamo subito detto sì a questa operazione di visibilità. Sono stati mesi ‘diversi’, oltre che complicati. Per modalità e approcci, oltre che gestione. L’attenzione mediatica su di noi è cresciuta. Vedere la telecamera girare in sede non è stato un fastidio, anzi ha dato carica ai volontari che ci mettono il cuore. Finalmente veniva colto il loro lavoro”.

Barbara Moschettoni è la coordinatrice della Caritas di Civitanova Marche, comune che ha patrocinato l’evento con l’assessora Barbara Capponi: “Abbiamo raccontato l’attività di chi al tempo del Covid, quando tutto era chiuso, ha raddoppiato l’impegno. Abbiamo sperimentato la grande solidarietà, stando vicini a persone e famiglie, che vivevano oltre alla povertà la solitudine”.

La povertà non è andata in lockdown. Ci siamo dovuti inventare forme diverse di sostegno. “Innanzitutto l’ascolto telefonico. E poi i servizi, con le persone che cominciavano ad avere fame. Abbiamo dovuto potenziare la distribuzione pacchi, insieme con Protezione civile e Croce Rossa. All’inizio anche 9mila euro di buoni spesa per dare alle famiglie la possibilità di comprare quello che volevano. Abbiamo risposto da mattino a sera, senza chiudere mai una porta, trovando ogni forma di vicinanza”.

In chiusura Mirco Giampieri del comune di Fermo, a sua volta patrocinante: “Che periodo che abbiamo vissuto. Mi sembrava di stare dentro i racconti di mio nonno durante la guerra. Nel 2020 tante persone che avevano bisogno di mangiare, tante e non ci si credeva. Caritas e Ponte hanno permesso di superare enormi difficoltà, per noi sono diventati il primo sportello dei Servizi sociali.

Alberto D’Agostino è il braccio del progetto, perché è lui che effettua riprese e montaggio: “Due settimane di lavoro tra fine maggio e inizio giugno. Emozionante entrare dentro le strutture e vedere come funzionava la distribuzione dei pacchi, documentando ogni passaggio. Un montaggio laborioso. Il protagonista non è il Covid, ma la solidarietà”. Oltre due ore di girato per arrivare a 20’ di reportage.

“Se non ci sono le persone, non si fa nulla. Lo abbiamo capito ancora di più passando da una struttura all’altra” conclude Baccifava ringraziando, tra i tanti protagonisti, Daniela, una delle colonne della Caritas diocesana guidata da don Pietro.

Il reportage sarà proiettato venerdì 31 agosto al cortile dei Clareni di Capodarco e il 5 agosto al ristoro della Cinciallegra di Civitanova marche. Il posto va prenotato al 3471332070 con messaggio WhatsApp mettendo nome, cognome e posti necessari.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram