Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Da Amandola al premio Benetton passando per Amazon: Valleriani va di corsa

16 Dicembre 2019

AMANDOLA – Meglio farsene una ragione, il ragazzo che faceva giocare i bambini a basket, che portava scarpe da ginnastica in Africa, che sapeva riunire 150 cestisti da ogni angolo d’Italia, d’estate ad Amandola, non tornerà a organizzare tornei con fine sociale e neppure ad allenare. Il ragazzo è diventato uomo e sta scalando posizioni grazie al talento maturato guardando le cime dei Sibillini.

L’Università di Urbino ha intervistato Michele Valleriani, amandolese doc, che dopo la laurea e dopo aver dato vita insieme ad atri amici al primo progetto di azienda che promuove i migliori prodotti del sud delle Marche, è stato chiamato da Amazon. Ma non solo, perché con la sua tesi in Marketing e comunicazione per le Aziende aveva preso parte al concorso ‘Stefano Benetton’. E bene, tra i sei vincitori nazionali c’è proprio lui con la sua tesi legata al mondo dello sport, esattamente alle sponsorizzazioni nel marketing sportivo. “L’indagine si è concentrata sulle dinamiche generali di sponsorizzazione evidenziate nell’ambito delle società: Pallacanestro Varese, Lube Volley Civitanova Marche e Alma Fano Calcio, puntando soprattutto sulle connessioni con i rispettivi main sponsor” ha spiegato Michele Valleriani sul sito dell’università.

Ha studiato numerose società, ha cercato di carpire le dinamiche e le strategie e poi l’ha rese il suo studio di fine corso. “L’idea era quella di sviluppare una tesi sperimentale che potesse toccare realmente, profondamente e in concreto tutti gli aspetti relativi al tema scelto. Ero cosciente che sarebbe stato un lavoro duro, ma non ho avuto timore di affrontarlo perché a spingermi erano un interesse vero per il tema e una motivazione fortissima”. Il premio Benetton arriva dopo la chiamata di Amazon a Bratislava dove Valeriani si occupa di advertising “con un contratto a tempo indeterminato”.

Ma non ha intenzione di fermarsi Valleriani, del resto è nel Dna superare i confini, anche quelli naturali dei Sibillini, figuriamoci Bratislava: “Il mio sogno è quello di lavorare nel marketing sportivo: un ambito professionale molto ristretto e selettivo. Quindi, ho intenzione di acquisire nuove competenze attraverso esperienze lavorative di valore come quella che svolgo adesso e, nello stesso tempo, di continuare a formarmi attraverso master e corsi di studio per provare, un giorno, a realizzare la mia aspirazione più grande” conclude aggiungendo poi un messaggio d’amore per Urbino e la sua università: “Un luogo al quale penso con nostalgia, in cui rifarei esattamente tutto il percorso che ho fatto e dove, appena posso, sono felice di tornare”.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram