Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cozzaro nero, il chiosco che fa cultura. "La storia della pesca e del mare tra racconti e buon cibo"

18 Agosto 2020

PORTO SAN GIORGIO – Dal museo dedicato alla marineria nel cuore di Castel San Giorgio al chiosco che vuole fare cultura marinara: Porto San Giorgio diversifica l’attrazione. Basilio Ciaffardoni ci prova. Nessuna festa davanti al ‘Cozzaro nero’, ma iniziative legate al mondo del mare e della pesca. “E così è nata la serata con i sommozzatori e poi quella con la Vittoriosa e la Bea, la tipica barca della piccola pesca della marineria marchigiana” spiega Ciaffardoni, vicepresidente del Consorzio piccola pesca che gestisce l’area.

Loro sono pronti ad affrontare anche il fermo pesca. “Nessun problema di fermo biologico per noi”. Del resto, lavorano con le cozze, poco altro dentro la frittura, la frittata e piatti che Basilio inventa, visto che sono una ventina gli abbinamenti con le cozze. Per cui, lo ribadiscono, nessuna concorrenza con i ristoranti di pesce.

Chi vuole può stare in spiaggia, il tratto davanti alle ‘baracche dei pescatori’ è lasciato libero, anche se di gestione del consorzio, e portarsi il suo pranzo al sacco, altrimenti un piatto di cozze con il pane è pronto in pochi minuti. “Siamo una attività iper stagionale. Abbiamo aperto a luglio, chiudiamo tra un paio di settimane. E non potrebbe essere diversamente visto che mi attende il mio campo di cozze” prosegue.

Il villaggio della piccola pesca vuole vivere. “Avevo in programma una serata sulla storia del pesce spada, la leggenda dice che Achille, figlio della dea del mare, morì in battaglia colpito dalla freccia avvelenata. Venendo a mancare l’eroe i guerrieri decisero di sacrificare la loro vita in mare. La dea li trasformò in pesci spada, che oggi si muovono senza sosta.

Avrei voluto una serata dedicata, con una dea narrante e i guerriglieri in mezzo al mare, ho pensato a due percorsi di entrata e uscita, ma prima bisogna capire come gestire le nuove norme sull’uso di mascherine all’aperto” ribadisce l’esperto sommozzatore che ha preso parte anche all’inaugurazione del microcinema sul Fortunale presentando l’inedito piatto ‘cozze e vongole agli agrumi’ con l’arancia che prende il posto del limone affiancando il pepe verde.

Anche questa è Porto San Giorgio, dove la tradizione si può innovare senza mai smettere di tramandarla.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram