Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Coronavirus, ecco il nuovo decreto per la zona rossa: chiudono i centri commerciali nel fine settimana

8 Marzo 2020

“Centri commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi, bar e ristoranti aperti solo fino alle 18”. Forse è questo quello che segnerà di più la vita dei residenti nella zona rossa allargata, che per le Marche (274 i contagiati) coinvolge il territorio della provincia di Pesaro e Urbino, fino al 3 aprile. Il premier Giuseppe Conte lo spiega dopo ore convulse in cui la bozza, praticamente confermata nel decreto finale, esce dalle stanze del Governo e arriva alla stampa.

“Evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita, nonché all'interno dei medesimi territori”. È la frase chiave, perché non è a tutti gli effetti un divieto di movimento, ma un consiglio stringente.  “Comprovate esigenze lavorative e spostamenti per motivi di salute” sono due dei parametri che rendono il movimento possibile e che fanno dire che non è vero che “la Lombardia è chiusa” per fare un esempio. Anche perché è consentito il rientro presso il proprio domicilio a chi al momento è fuori sede.

Il dato inconfutabile è che l’unica arma, in questo momento, contro il Covid 19 – Coronavirus è la limitazione del movimento, della vita pubblica. va aumentata la distanza sociale tra le persone e vanno preservati, innanzitutto, gli anziani, che sono il primo target del virus. Il consiglio a non muoversi diventa divieto assoluto per chi presenta problemi respiratori e una febbre superiore al 37,5. I controlli sono affidati al Prefetto che si avvarrà delle forze di polizia e delle forze armate, ove necessario.

A questo si sommano le indicazioni per tutta l’Italia: sospesi congressi e meeting, chiusi musei e luoghi di cultura, centri commerciali e locali si organizzino per mantenere la distanza di un metro, sospesa ogni attività sportiva tranne che per il settore agonistico, lezioni a scuola sospese fino al 15 marzo, limitare gli spostamenti.

LImitazioni necessarie, da abbinare al decalogo di comportamenti, per fermare l'avanzata. Lo capiranno gli itaaliani? "Non siamo in vacanza, non bisogna stare tutti fuori" ribadiscono dal Governo.

Nel dettaglio, qui il testo del decreto.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram