Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Coppa Italia, l'Armani ricorda Kobe e vince. Virtus ko a sorpresa

14 Febbraio 2020

PESARO – Il palasport è tirato a lucido, la Vitrifigo Arena meriterebbe palcoscenici come l’Eurolega, ma non è la stagione giusta. Ecco che le Final Eight di Coppa Italia le ridanno la giusta dignità. E le prime due partite, Milano contro Cremona, e Virtus Bologna contro Venezia, sono lì a dimostrare la qualità del luogo.

A dire il vero l’Armani, scesa in campo con una maglia viola in omaggio a Kobe Bryant, passeggia su Cremona (86-62). Ben diversa la seconda sfida, davanti a un pubblico caldo e numeroso. Venezia deve vincerla due volte prima di esultare (82-81 dts), perché Markovic non aveva alcuna intenzione di rinunciare alla semifinale di domani contro Milano. Peccato che Austin Daye, uno che a Pesaro si sente a casa, avesse un altro piano: prendersi lo scalpo della prima della classe e far capire a Venezia, campione d’Italia in carica, che la stagione inizia ora e che il girone di andata è da dimenticare.

Oggi si torna in campo: prima la gara all’ultimo canestro tra Sassari e Brindisi, poi Fortitudo Bologna contro Brescia. La prima giornata ha visto sugli spalti 5300 spettatori, un buon inizio, ma lontanissimo dai numeri della Spagna dove per la prima giornata di Coppa sulle tribune erano più di diecimila. Il basket sta respirando, ma di certo ancora non sta bene.

r.vit.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram