Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Conoscere la storia per vivere il presente: Belmonte Piceno tra aneddoti e scoperte. Bascioni: "Un regalo per cittadini e turisti"

28 Dicembre 2020

di Raffaele Vitali

BELMONTE PICENO – I 600 residenti di Belmonte Piceno hanno avuto un regalo particolare quest’anno. A bussare alla porta non è stato Babbo Natale ma il sindaco Bascioni con in mano la pubblicazione realizzata che decanta il piccolo borgo. ‘Belmonte Piceno, prezioso scrigno della Marca fermana’.

Un bignami di curiosità, tra leggende e verità: “Se i piccoli paesi sapranno riscoprire le proprie radici e riconoscersi nel passato, diventeranno ricchi di speranza e chi sceglie di abitarci avrà una chance in più di interpretarli alla luce della modernità” si legge nell’articolo di apertura di Maurizio Blasi, a lungo cantore delle bellezze delle Marche il sabato su Rai 3.

Sindaco Ivano Bascioni, come è nata questa pubblicazione?

“Volevo fare una è pubblicazione ‘turistica’ su Belmonte. Un formato più piccolo, poi, girando per fiere di settore e momenti istituzionali, ho visto una pubblicazione di questo formato. Ho contattato le persone che l’avevano realizzata e simo arrivati alla pubblicazione con Albero Niro, editore di Ortezzano”.

Soddisfatto?

“Un lavoro bello, stimolante. Un belmontese doc mi ha detto ‘che è stata una cosa così bella come mai in passato’. Ma la cosa bella è mio padre 93enne che si è infilato gli occhiali e ha cominciato a leggerla con passione. Per noi molte storie sono il passato, per lui erano il presente. Questo libro si legge quando uno a tempo. Sono tutte storie a se stanti, ma con un filo conduttore: la nostra comunità. Si va da Fausto Coppi ai proverbi, dagli scavi archeologici alle fonti e cascate passando per il Mercante di Venezia di Shakespeare”.

Quanti mesi di lavoro?

“Un anno tra l’idea, il contatto con le persone. Ho chiamato persone legate a Belmonte e poi figure che magari questo paese l’hanno conosciuto e amato. Penso a Silvio Sebastiani, per più di 20 anni sindaco, non potevo che chiamarlo e fargli raccontare la sua Belmonte. E così altre figure che hanno dato o avuto dal nostro paese”.

Destinato a chi?

“Prima di tutto ai cittadini di Belmonte e poi a chi consce il nostro paese e lo ama”.

Hanno apprezzato?

“Moltissimo, il feedback è molto alto. Il commento tipo è ‘non esiste qualcosa di simile’. Ci sono racconti anche recenti, non solo di storia: un volume che fa emergere vicende uniche. Tutte volutamente molto brevi, bisogna suscitare curiosità”.

Finanziato dal Comune?

“Risorse interne. E siamo già al lvoro per una secondo volume. Ho già una decina di articoli pronti e il potenziale di scriverne altre 40. Tanto lavoro per il professor Fernando romagnoli, figura chiave che mi ha permesso di uniformare gli articoli, scrivendone anche alcuni direttamente”.

Una curiosità?

“Una signora che ha scritto un pezzo. Appena le ho detto che volevo realizzare un secondo volume le ho chiesto di mandarmi qualcos’altro. Mi ha subito detto no, che non avrebbe avuto tempo. Al mattino, alle 9, sul mio pc c’era già il suo racconto. Questa è la passione, questa è Belmonte”.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram