Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Calcinaro apre a Bargoni e perde pezzi. La presidente Massucci: "Un errore non restare civici e uniti"

28 Febbraio 2020

FERMO – Paolo Calcinaro sa di poter contare ancora su Gaetano Massucci: “Ci ripresenteremo ai cittadini con lo stesso entusiasmo e la stessa determinazione di 5 anni fa, consapevoli del fatto che molti obiettivi sono stati raggiunti ma che c'è ancora molto da migliorare”.

Il medico sindaco non cambia cavallo e si riparte dal ‘civico’. Ma è difficile che il sindaco ritrovi gli stessi compagni di viaggio civici, quelli che gli hanno permesso di prendere il 70% al ballottaggio. . ‘Il Centro’ oggi conta su tre assessori, incluso l’esterno Nunzi ci sono Giampieri, che cambierà sicuramente gruppo, e Febi, e sulla presidente del consiglio comunale Lorena Massucci.

La scelta del sindaco di allargare la coalizione caricando a bordo del suo pulmino il gruppo di Bargoni e, salvo colpi di scena, di Lanciotti, ha fatto storcere la bocca a tanti, ma per il sindaco cresce la sua forza.

Così facendo però la seconda forza perderà pezzi. “E mi dispiace, la forza di questa amministrazione è sempre stata il fatto che le decisioni si prendevano dentro la stanza, nessuno doveva dire ‘devo chiamare il mio segretario’. Si lavorava compatti. Un limite? Per Fermo è stata una risorsa” sottolinea Lorena Massucci. Che difficilmente sarà ancora al fianco di Calcinaro: “Chissà, non ho deciso. Mi confronterò con Tano quando rientrerà dall’estero. Mi sento una civica vera, devo capire che strada sta prendendo il nuovo progetto. Ma per quel che capisco non mi pare che sia la stessa che voglio percorrere, nonostante la mia stima per il sindaco e la soddisfazione per quanto abbiamo fatto”.

È determinata la presidente: “Questo gruppo di consiglieri ha lavorato senza sosta, mi dispiace che tanti non si ricandideranno e che l’ingresso di altre forze politiche faccia disperdere delle risorse. Nonostante la diversità politica ci siamo mossi in maniera compatta per Fermo. Il sindaco ha deciso di allargare a figure di partito, di un lato e dell’altro (Bagalini e Bargoni, ndr) e questo non è il percorso migliore per restare civici”.

Sta di fatto che dei sei consiglieri per ora certi di ricandidatura sono tre, Paci, Falzolgher e Palmucci, in dubbio Rocchi, Donzelli e D’Ambrosi. “Non pensate che lavora solo chi parla. Un esempio? Palmucci, un solitario che tanto ha fatto per i cimiteri della città” ribadisce la presidente.

Che parla con un velo di malinconia: “Ho dato tutto, ho dovuto imparare. So anche che per la quota rosa magari ho ricoperto inizialmente il ruolo. Ma alla fine l’ho svolto con impegno, rispettando l’opposizione. Mi sarebbe piaciuto continuare con le stesse figure, proseguendo i ruoli. Ma siccome non sarà…”.

Raffaele Vitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram