Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Business e turismo. Cibo, vino e paesaggi. Il Canada chiama, Tipicità risponde: "Un sito per promuoversi aspettando i viaggi"

22 Aprile 2020

di Raffaele Vitali

FERMO – Cosa sta accadendo con il Coronavirus a livello mondiale? Un esempio arriva dal Canada. “Sappiamo che almeno fino al primo trimestre del 2021 nessuno da questo paese partirà direzione Italia. Nonostante l’amore per il Paese, nonostante il desiderio di visitarlo e gustarlo” annuncia la presidente della Camera di Commercio italiana in Canada, la dottoressa Sarcina.

E allora? “La soluzione per non scomparire dai raggi di un grande paese con risorse da investire e amore per l’Italia c’è” aggiunge. E passa, ad esempio per le Marche, per Tipicità, il festival organizzato da Angelo Serri e Alberto Monachesi.

La macchina internazionale del made in Marche è più che attiva. Non si aprono le porte del Fermo Forum, non c’è il Gran Tour, ma ci sono i webinar seguiti ogni volta da centinaia di persone, ma soprattutto da stakeholder, che la coppia consolidata organizza. Quello di ieri ha visto la partecipazione di un parterre ricco, da imprenditori legati al mondo della scuola e della sanificazione al rettore di Camerino fino alla console generale in Canada e a una produttrice di packaging per Food. Settore questo in grande crescita e in evoluzione, “visto che – spiega Silvia Ortolani ai tanti ristoratori collegati - il cibo deve durare più giorni. Il packaging non è più un mero contenitore, deve essere un salva freschezza e fragranza. Deve essere adeguato e rispettare l’ambiente. Tropo facile una marea di confezioni scatole e barattoli. Non va mai dimenticato il riciclo”.

Ma tornando al mondo del turismo e del commercio, il rapporto aperto un anno fa da Tipicità con il Canada è davvero ricco e vivrà per i prossimi mesi con un click (guarda il sito). “I canadesi apprezzano vino e cibo italiano, ma soprattutto – aggiunge Ruggiera Sarcina - il territorio di cui i prodotti sono espressione. Per cui i canadesi cercano turismo enogastronomico. Food and Wine più landscape. I canadesi oggi non possono viaggiare, l’Italia la portiamo dentro casa con un sito dedicato per incentivare un consumo consapevole dei prodotti. Presentare l’identità, la storia del produttore e del territorio. Questo portale consente di far conoscere imprese interessate al mercato canadese. Le accreditiamo e promuoviamo destinazioni meno conosciute. In questo periodo l’esigenza è che i canadesi continuino a consumare cibo italiano, mantenendo alta l’attenzione verso il nostro Paese”.

Per fare parte del portale il percorso è semplice: “Si passa per Tipicità” spiega Alberto Monachesi. Per cui chi vuole aprire o consolidare la sua fetta di mercato sa già dove muoversi, conscia che si trova dentro un hub che esalta i prodotti autentici, le storie e gli itinerari da non perdere. Sapendo di poter contare anche sulla console Silvia Costantini: “Noi assistiamo le aziende e facilitiamo l’internazionalizzazione. Si bloccherà per un po’ il turismo emozionale? Intanto avanti con la didattica turistica online e poi l’appetito vien mangiando. Diamo gli appetizers, facciamo vedere i luoghi, come le Marche, manteniamo le relazioni. Le affinità elettive non devono mai venire meno. Sfida è rimpostare il tradizionale. Non ci sarà la settimana della cucina nel mondo, ma ci saranno cibo, profumi e racconti italiani”. Un click per superare il distanziamento sociale “de resto – conclude il rettore Pettinari – ci sono le affinità elettive”.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram