Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Bertolaso chiama, Ciarapica risponde: nella fiera di Civitanova i 100 posti di terapia intensiva

28 Marzo 2020

Il sindaco: "Questo è il tempo della responsabilità"

CIVITANOVA MARCHE - Le Marche riproducono in toto il modello Milano. Se nel capoluogo lombardo il governatore Fontana e il consulente Guido Bertolaso hanno trovato l’intesa sui padiglioni della fiera, così sarà nelle Marche. Dopo i tentativi andati a vuoto, che hanno solo fatto perdere tempo prezioso, per far stare il centro Covid ad Ancona, la soluzione arriva da Civitanova Marche che mette a disposizione la sua fiera.

“Siamo soddisfatti, anche perché abbiamo smesso di cercare” commenta Luca Ceriscioli da casa. Fiera di Civitanova Marche come sede della struttura da 100 posti letto di terapia intensiva destinata ad alleggerire i raparti ospedalieri dalla pressione del contagio da coronavirus. “La progettista, Patrizia Arnosti, era soddisfatta. Oggi apriamo l’Iban per la raccolta di fondi per realizzare il progetto, servono 12 milioni e già molte imprese gruppi industriali hanno annunciato l'adesione”.

A sbloccare tutto è stato il sì senza esitazione del sindaco di Civitanova Marche, il leghista Fabrizio Ciarapica: “Bertolaso chiama, Ciarapica risponde. La situazione di drammatica emergenza sanitaria ci impone grande senso di responsabilità nei confronti della nostra comunità. Il presidente Ceriscioli – sottolinea Ciarapica - ha manifestato la propria gratitudine per la disponibilità. Questo è il tempo delle responsabilità e delle decisioni”.

Ciarapica ha incassato anche il grazie di Bertolaso: “Mi ha ringraziato per la nostra generosità e responsabilità a mettere a disposizione la nostra Fiera per l'emergenza e ad affidarmi all'ingegner Arnosti, sua più stretta collaboratrice impegnata anche in Fiera di Milano. La nostra è l'unica struttura che permetterebbe, grazie anche alle sue caratteristiche e alla disposizione dei pozzetti tecnici per gli allacci dei servizi (luce, acqua), di allestire nel giro di pochi giorni, 100 posti. A questo si affianca anche la posizione strategica viaria e infrastrutturale della nostra città. Ho ricevuto rassicurazioni e garanzie sul fatto che l'area interessata non subirà cambiamenti e non ci saranno ricadute sul territorio circostante, essendo un reparto sigillato a pressione negativa all'interno del padiglione, in cui l'aria viene immessa e quella restituita all'ambiente sarà filtrata con dispositivi raffinatissimi e di ultima generazione. Ai due collaboratori di Bertolaso abbiamo già fornito tutto il materiale tecnico della Fiera affinché da subito possano iniziare a lavoraci”.

Scelta da uomo delle istituzioni quella di Ciarapica: “Oggi più che mai ci accorgiamo della vera centralità della nostra città dal punto di vista logistico e delle infrastrutture. Per cui anche in prospettiva ospedale unico, chiedo una riflessione molto seria sull'importanza dell'ospedale cittadino. Su argomenti delicati e sensibili come la salute e le vite umane non possono esserci divisioni di sorta per cui sul futuro chiedo impegni precisi. Spero che il nostro gesto possa essere apprezzato da tutti i nostri corregionali. Civitanova Marche ancora una volta mostra la sua grande generosità e responsabilità”.

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram