Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Area di crisi: priorità terza corsia e Mare monti. Cesetti: "Risposta dal Ministero entro poche ore"

30 Gennaio 2020

di Raffaele Vitali

FERMO – Questa mattina in macchina con l’assessore Fabrizio Cesetti un grande plico di carte, documenti e due dirigenti: il tutto direzione Roma, ministero delle Infrastrutture. Ora, sulla via del ritorno si respira aria fresca.

Assessore Fabrizio Cesetti, come è andato l’incontro con la ministra Paola De Micheli?

“Una lunga riunione tra le strutture tecniche e politiche, con me i due dirigenti Goffi e Maestri. E a Roma abbiamo trovato Mario Nobile, ex dirigente con me in provincia a Fermo, oggi ai Sistemi informativi al ministero, una spalla in più visto che conosce il territorio”.

Sensazioni?

“Hanno compreso la necessità degli interventi”.

Riunione corposa?

“Due ore e mezzo in cui abbiamo presentato le priorità degli interventi da inserire nell’accordo di programma dell’area di crisi complessa che e è in fase di chiusura. Una priorità, se non le inseriamo è tutto una chiacchiera, su questo sono stato molto chiaro”.

Cosa ha chiesto?

“Terza corsia almeno fino a Pedaso, essendoci già delibera del consiglio dei ministri, i pareri delle province, tutte le Valutazioni di impatto ambientale, che andranno comunque ripetute. Al tempo ci furono le opposizioni dei comuni di Fermo e Porto San Giorgio che oggi è venuta meno, anche se Porto San Giorgio vuole giustamente delle garanzie sulla viabilità compensativa. Noi sappiamo che la deve realizzare il concessionario ma in primis deve essere una priorità del ministero. Basta con il ‘faremo’, serve il facciamo”.

Oltre alla terza corsia?

“La Mare-Monti, che costa 62milioni, e la Mezzina. Avevamo già fornito un piano di costi e il progetto base, delineando anche quello che come Regione, e Provincia, siamo pronti a fare”.

Cosa resta dopo l’incontro?

“Ci siamo lasciati con queste priorità. Il Ministero si è riservato ulteriori approfondimenti i cui esiti ci verranno comunicati nelle prossime ore. Stanno facendo loro valutazioni e giustamente devono parlare con Società Autostrade e Anas. L’importante è che non ci sia stato detto vedremo”.

Accordo di programma, quanto manca per la firma?

“Siamo tutti pronti. Abbiamo fissato una riunione con il gruppo di controllo il 5 febbraio, anche se slitterà di qualche giorno. Fatto questo, saremo pronti. L’accordo di programma spero di portarlo al massimo entro il 20 febbraio in Giunta. Ma dentro deve esserci la certezza delle infrastrutture per dare davvero una svolta al territorio e un futuro alle imprese”.

@raffaelevitali

Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram