Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aperitivi musicali, teatro di strada e piani di sviluppo con l'idrogeno: tutto questo è Amandola, la città dei Sibillini

31 Agosto 2020

AMANDOLA – ‘Fuori Porta’, ma dentro Amandola. Ecco il nuovo spettacolo di Piero Massimo Macchini che approda nella città dei Sibillini, da stasera fino al 3 settembre.

“Il teatro in strada ad Amandola, un ritorno alla tradizione degli anni ’90 del sindaco Marini. Quando mi è arrivata la proposta ho colto l’opportunità di offrire ai cittadini e ai turisti serate da vivere in allegria” spiega il primo cittadino Adolfo Marinangeli.

Uno spettacolo senza parole ma ricco di magia: “Saranno quattro serate ai confini della fantasia. Con orgoglio saremo ad Amandola per un progetto molto importante della Regione che è Marche InVita, attraverso cui portiamo lo spettacolo dal vivo come simbolo di rinascita nei luoghi del sisma” prosegue Piero Massimo Macchini, emozionato per questo ritorno con Giacomo Pompei sul palco allestito in piazzale Ferranti, tranne stasera che a causa meteo si sposta al cinema.

Il sindaco e l’attore-regista hanno organizzato un circo – teatro, con le persone che stanno attorno all’attore, che interloquisce con il pubblico. “Ci sono i turisti, ma più stranieri che italiani, diversamente da luglio e agosto. Spero che torni il pubblico del teatro di strada” riprende il sindaco che in questa estate ha offerto ogni possibilità a chi ha scelto Amandola.

“Un grande periodo, peccato solo che l’Ente Parco non ci abbia permesso di portare RisorgiMarche a Campolungo con una serata di musica classica aspettando l’alba nella notte di San Lorenzo. Un no senza motivo, che mi ha amareggiato. Per il resto abbiamo fatto centro con gli aperitivi musicali, che hanno riempito i locali, grazie ad artisti amandolesi. E bene è andata la festa del Beato Antonio, con i fuochi sopra il tetto del comune che hanno entusiasmato gli amandolesi e la sfilata delle canestrelle, partita sotto tono con meno figuranti e animali ma piena di passione”.

Artisti locali e anche menti, come quelle di Pierpaolo Settembri e Daniele Calisti, due funzionari della Commissione Europea, protagonisti di un incontro a piazza alta, un modo per aprire ancora di più Amandola all’Europa. “Ci hanno spiegato l’Europa, le sue istituzioni, le possibilità che racchiude. Alla fine ho fatto una domanda semplice: cosa fareste da sindaci per un giorno?  Daniele punterebbe sul turismo fatto di ambiente ed enogastronomia, Pierpaolo ha puntato sul futuro con una centrale a idrogeno che permette una mobilità elettrica in tutta l’area dei Sibillini” conclude il sindaco che si aspetta nuovi sold out nelle quattro serate targate Macchini.

Pantomima, musica, improvvisazione, pane e fantasia: “La pantomima è una rappresentazione teatrale in cui azione e narrazione sono affidate al gesto, ai movimenti del corpo e dove il volto emerge fortissimo. Ci aiuterà a riflettere sulle porte visibili e invisibili che abbiamo aperto e chiuso nella nostra vita – riprende Macchini - uno spettacolo in cui fondiamo la tecnica mimica alla drammaturgia comica, sia nella versione da teatro di strada che in quella da palco”.

Ingresso libero con prenotazione al 328-7756579 o a cliccando su  https://bit.ly/3kBfoBy In caso di maltempo, come stasera, gli spettacoli si terranno al Cine Teatro Europa.

Raffaele Vitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram