Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aiuti per la spesa, comune per comune ecco quanti soldi arrivano. A Fermo 240mila euro, 16mila a Servigliano

30 Marzo 2020

FERMO - Solidarietà alimentare. L’opposizione si è infuriata, molti sindaci sono rimasti interdetti, altri hanno detto grazie.

Il provvedimento del Governo di sbloccare fondi per i Comuni, via Protezione Civile, non ha convinto tutti. Mauro Lucentini, consigliere della Lega, è duro: “Si parla di 4,3 miliardi, ma quelli sono un anticipo, quello che viene dato è praticamente niente, 400 milioni per ottomila comuni”.

E non è che la pensi diversamente anche un Pd doc come Stefano Bonacini, presidente Emilia Romagna: “Qualcosa è meglio di niente, ma non sono 4 miliardi, ma 400 milioni in più. Non sono per tutta la popolazione, molti cittadini non avranno bisogno del buono spesa, saranno ripartiti per quelle persone che hanno bisogno di avere una mano e i sindaci sapranno come utilizzarli”.

Aggiunge il vicepresidente Anci Pella: “Quattrocento milioni possano bastare soltanto fino alla prima metà di aprile, bisogna pensare invece ai mesi che verranno, e la cifra di 1 miliardo può essere una prima risposta efficace per gli 8mila comuni italiani”.

Nel decreto della Protezione Civile è stata decisa anche la ripartizione. A Fermo andranno 240mila euro, “è il primo sostegno per le fasce più deboli della popolazione. In questa crisi il dramma di chi non ha nessun sostentamento economico vuol dire vivere in un contesto di bisogno estremo e mancanza dei beni di prima necessità” commenta il segretario Pd di Fermo, Paolo Nicolai,".

Queste le somme comune per comune: Altidona: 25.106,73 euro; Amandola 23.040, 87 euro; Belmonte Piceno 4.714,02 euro; Campofilone 14.358,49 euro; Falerone 24.391,41 euro; Francavilla d’Ete 6.902,22 euro; Grottazzolina 22.885,14 euro; Lapedona 7.893,23 euro; Magliano di Tenna 10.492,56 euro; Massa Fermana 7.367,11 euro; Monsampietro Morico 4.657,87 euro; Montappone 11.489,95 euro; Montefalcone Appennino 2.935,74 euro;

Montefortino 8.125,63 euro; Monte Giberto 5.785,89 euro; Montegiorgio 45.127,03 euro; Montegranaro 83.458,89 euro; Monteleone di Fermo 2.430,84 euro; Montelparo 5.708,30 euro; Monte Rinaldo 2.491,32 euro; Monterubbiano 16.446,47 euro; Monte San Pietrangeli 15.867,90 euro; Monte Urano 58.156,37 euro; Monte Vidon Combatte 3.140,50 euro; Monte Vidon Corrado 4.362,30 euro; Montottone 7.324,91 euro; Moresco 3.674,28 euro; Ortezzano 5.553,38 euro; Pedaso 21.093,36 euro;

Petritoli 17.319,50 euro; Ponzano di Fermo 12.483,19 euro; Porto San Giorgio 92.422,49 euro; Porto Sant’Elpidio 193.406,88 euro; Rapagnano 15.290,03 euro; Santa Vittoria in Matenano 9.861,56 euro; Sant’Elpidio a Mare 101.791,22 euro; Servigliano 16.988,67 euro; Smerillo 2.626,79 euro; Torre San Patrizio 14.247,74 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram