Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

11milioni di euro per le famiglie dei sanitari uccisi dal Covid. Della Valle: "Nelle cose serie gli italiani ci sono: li daremo entro ottobre"

4 Settembre 2020

di Raffaele VItali

SANT’ELPIDIO A MARE – Undici milioni e 213mila euro raccolti. Il progetto ‘Sempre con voi’, ideato dalla famiglia Della Valle il 5 aprile, fatto proprio dalla Protezione civile nazionale, funziona, eccome. 

“Abbiamo subito pensato alle famiglie di chi con il proprio eroico lavoro ha combattuto contro il Coronavirus - spiega il patron della Tod's,  Diego Della Valle -. Noi avevamo inserito i primi 5 milioni. Ma la soddisfazione è nella risposta da parte degli italiani. Di ogni tipo, dal grande manager alle persone più semplici. Il fondo ha superato gli 11 milioni che ora saranno distribuiti alle 200 famiglie che hanno avuto i tragici lutti”

Ora, dopo la raccolta, si entra nella fase del dono: “Al via la possibilità di presentare la domanda (clicca) di sostegno economico in favore dei familiari degli operatori sanitari che sono mancati a causa del Covid- 19” spiega il capo della protezione civile Angelo Borrelli, che aveva firmato l’ordinanza 793 del 17 agosto. C’è un modulo, c’è una commissione e ci sono poi gli assegni che partono in base all’elenco che si formerà.

“Nelle cose serie poi noi italiani ci siamo” prosegue mister Tod’s. Il fondo ‘Sempre con voi’ per Della Valle ha dimostrato in modo concreto il buono del Paese. “Ora avviseremo le famiglie. La Protezione civile gestirà l’operazione. Siamo stati capaci, unendo privato e pubblico per l’interesse comune, di attivare tutto in tempi molto brevi. Considerando che il denaro vorremmo darlo entro i primi giorni di ottobre, abbiamo davvero fatto tutto velocemente”.

La speranza per Della Valle è di non dover replicare questo progetto, frutto di un dramma collettivo: “È stato un esperimento vincente. Ognuno fa quel che può, come diceva mia nonna. Ma credo, e lo dico ai miei colleghi, che noi imprenditori abbiamo il dovere, il piacere e l’obbligo di essere presenti quando capitano cose drammatiche di questo tipo. La logica è che chi più ha, più deve essere predisposto a sostenere”.

Della Valle questo lo ripete spesso, lo ha fatto anche in occasione del sisma che ha devastato il centro Italia nel 2016 quando ci ha messo la faccia, e tanti soldi, decidendo di aprire una fabbrica per portare ‘vita’ in uno dei comuni più colpiti, Arquata del Tronto: “Pensando alle terre devastate dal sisma, confido sempre che altri imprenditori arrivino e investano sul territorio colpito dal terremoto. Il lavoro è il futuro per i giovani e quindi per i territori che devono ripartire”.

Non ha paura delle sfide, non ce l’aveva da giovane, figuriamoci da amministratore delegato che gira il mondo ogni settimana per far sì che il gruppo che guida resti un riferimento per la moda. Ma tra un impegno e l’altro, tra una rivisitazione dei modelli di business e un nuovo direttore creativo, Della Valle non perde lo sguardo sulla realtà, facendo cadere il suo occhio dove c’è bisogno di lui e di chi come lui avrebbe da dare: “Quando ho pensato ‘Sempre con voi’, sapevo che non avremmo potuto ridare più alle persone i propri cari, ma spero almeno che riusciremo ad aiutare mogli, mariti e figli di chi non c’è più, di chi ha dato la propria  vita lavorando dentro gli ospedali o su un’ambulanza”.

Per ricevere le risorse, è ora fondamentale che le famiglie presentino la domanda: “L’ordinanza del Capo Dipartimento dispone che il beneficio venga corrisposto a ciascuno dei componenti superstiti del nucleo familiare – siano essi coniugi, conviventi, figli, genitori o fratelli dei deceduti – fino ad un massimo di 55.000 euro e nel limite di 15.000 euro per ogni componente del nucleo familiare che ne faccia richiesta. Una somma utile, non risolutiva, ma di certo che farà sentire tutti un po’ meno soli” conclude l’imprenditore che incassa il grazie di Borrelli: “La famiglia Della Valle ha messo mezzi, cuore e passione coinvolgendo molti altri donatori”.

@raffaelevitali

Print Friendly, PDF & Email
Raffaele Vitali - via Leopardi 10 - 61121 Pesaro (PU) - Cod.Fisc VTLRFL77B02L500Y - Testata giornalistica, aut. Trib.Fermo n.04/2010 del 05/08/2010
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram