10162019Mer
Last updateMar, 15 Ott 2019 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Sport e sociale con il vento in poppa a Porto San Giorgio. 'Merito di Liberi nel Vento'

liberirotary

La gara si terrà sabato e domenica prossimi, con tre regate al giorno. «Tre al sabato con inizio alle 13 e tre domenica a partire dalle 11» spiega Fabio Mariani della Liberi nel Vento.

di Chiara Morini

PORTO SAN GIORGIO – E’ ufficialmente partito il conto alla rovescia per l’edizione numero 13 della regata nazionale 2.4mR  Trofeo Sandro Ricci – Trofeo Rotary di Fermo, nonché memorial Francesco Raccamadoro Ramelli. Organizzata dall’associazione Liberi nel Vento, la regata ha il sostegno del Rotary, guidato da Stefania Scatasta, del Comune, della Protezione Civile e della Lega Navale, davanti al cui specchio d’acqua si terranno le gare.

«La Liberi nel vento è un’importante associazione che opera a Porto San Giorgio – commenta l’assessore allo Sport, Valerio Vesprini – siamo davvero onorati per quello che dà alla città». Un valore sportivo e sociale, che non smette mai di crescere, con gli investimenti sulle imbarcazioni accessibili a tutti. Una manifestazione sempre molto partecipata, quella della regata nazionale Trofeo Sandro Ricci, che quest’anno vedrà al via almeno 26 timonieri (tanti sono quelli iscritti ad oggi), di cui alche alcuni atleti delle squadre paralimpiche di Svizzera e Austria. «Quest’ultima delegazione – dice Daniele Malavolta della Liberi nel Vento – resteranno a Porto San Giorgio anche per un po’ di vacanea». E non si pensi che sia una gara riservata ai disabili, perché così non è. Fabrizio Ortenzi spiega infatti che «La classifica è unica, per disabili e normodotati». Nessuna barriera architettonica, nè virtuale né fisica, dunque, perché la base nautica della liberi nel Vento, al porto turistico di Porto San Giorgio, è di grande valore tecnico. «Eventi come questo – dice l’amministratore unico del Marina di Porto San Giorgio, Gilberto Belleggia – fanno bene a tutti. Loro rappresentano una bella realtà che unisce, e che contribuisce a portare turismo in città».

La gara si terrà sabato e domenica prossimi, con tre regate al giorno. «Tre al sabato con inizio alle 13 e tre domenica a partire dalle 11» spiega Fabio Mariani della Liberi nel Vento, il tutto, come detto, nello specchio d’acqua antistante la Lega Navale. «Siamo onorati di questa collaborazione – dice il presidente Carlo Iommi – Loro sono inarrestabili, hanno creato un gruppo perfetto e un’eccellente base nautica». Proprio alla base, una volta terminate le regate, ci sarà la premiazione. Il tutto anche e soprattutto con il supporto della Protezione Civile, il cui coordinatore Luciano Pazzi, sottolinea «l’impiego del gommone a bordo del quale c’è pure un medico». Infine, ultimo ma non meno importante il supporto del Rotary. «Oltre all’apporto economico vogliamo portare anche quello umano – chiude Marzia Marchionni delegata per il progetto Liberi nel Vento – con un sostegno che veda anche l’impiego attivo di risorse umane».

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'Europa finanzia un centro ricerche sui Sibillini

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.