08262019Lun
Last updateLun, 26 Ago 2019 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana nel girone delle 'grandi' piazze. Jaconi se ne va, Lupoli a breve. Destro blinda Scrosta

JACONI

Così, mentre la società iniziava a studiare il girone definito dalla Lega con Triestina, Verona, Vicenza, Modena e Cesena.

FERMO – Porta girevole alla casetta rossa, sede della Fermana. Un continuo andare e venire, con giocatori che escono col sorriso e altri a testa bassa che abbandonano i canarini. Non tutti, adire il vero. Perché Marcantognini, il portiere bonsai che ha alternato grandi prove a errori marchiani, se ne è andato a testa alta con l’orgoglio di chi si sente un titolare e non ha alcuna intenzione di restare di nuovo in panchina.

Così, mentre la società iniziava a studiare il girone definito dalla Lega (Arzignano Valchiampo, Cesena, Fano, Feralpisalò, Gubbio, Imolese, Modena, Padova, Piacenza, Ravenna, Reggio udace, Rimini, Sambenedettese, Sudtirol, Triestina, Vicenza, Virtusvecomp Verona, Vis Pesaro), un altro pezzo da novanta usciva definitivamente dalla casetta rossa. In maniera inaspettata, da oggi Osvaldo Jaconi non fa più parte del progetto gialloblù. “Lascio il ruolo di responsabile del settore giovanile. Il motivo? Permettere anche ad altre figure che arriveranno di poter contribuire allo sviluppo e alla crescita del settore. In questi anni è toccato il compito di portare un nuovo tipo di professionalità. Siamo cresciuti anche nei numeri visto che attualmente ci sono 5 squadre, due in più rispetto alle precedenti stagioni, segno che qualcosa di buono si sta costruendo”. Se ne va così l’allenatore che più di altri ha plasmato persone, oltre che giocatori.

Resta quindi Destro, con il fidato dg Conti, che sta costruendo la nuova squadra. Il mister vorrebbe tenere Scrosta, ma non sarà facile. si capirà di più il 20, quando la squadra è attesa a Montecopiolo per inizio del ritiro. “Ci sono ancora delle cose da sistemare, manca qualcosa ma come è normale per gran parte delle squadre del nostro campionato. La voglia è di fare sempre meglio anche se è difficile” sottolinea l’allenatore. Per Conti la sfida è quella di dare al mister una squadra capace di reggere il confronto con tante piazze storiche: “Cerchiamo giocatori con grande spirito di sacrificio perché è normale che io alla squadra e ai giocatori chiedo molto. Il campionato sarà duro, la possibilità di non tesserare under aumenterà ulteriormente il livello del girone creando forse squadre a diversa velocità. L’ultimo pensiero è per Lupoli, che non farà parte della Fermana futura: “È in uscita è ha avuto diverse richieste da questo punto di vista, anche dall’estero. Vedremo”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.