11192017Dom
Last updateDom, 19 Nov 2017 2pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il futuro del basket è qui: 650 baby cestisti che studiano inglese e sognano la serie A con la Poderosa

santorinaturella

Nessuna smania conquistatrice, ma “il desiderio che tutti i bambi abbiano tutti un’unica divisa, ne abbiamo ordinate 680, fornita dalla Spalding: dai più piccoli ai grandi, dai campionati provinciali a quelli nazionali. Non devono esistere distinzioni, tutti giocano a basket” ribadisce Bigioni.

di Raffaele Vitali

SANT’ELPIDIO A MARE – Ronny e Riccardo Bigioni, Salvatore La Porta, Andrea Santori e Alfonso Di Marco: ecco il mondo che ruota attorno alle giovanili della Poderosa Basket. E sul petto della nuova maglia spunta ‘Naturella’ il nuovo prodotto della Santori Pellami. Proiettato sul muro del Casale Cs il nuovo slogan ‘Accetto la sfida’ con un baby cestista che si prepara a sfidare il capitano Valerio Amoroso, noncurante del metro di differenza di altezza.

BIGIONI E I GIOVANI

“Un giorno importante per i giovani che vogliono giocare a basket con noi” sottolinea l’Amministratore delegato della società, Ronny Bigioni. Un giorno che concretizza l’aumento degli investimenti: “Ogni anno il budget per il settore giovanile è il primo che stabiliamo. E ogni anno è cresciuto. Giocatori locali e giocatori che vengono da fuori, giocatori che vorremmo diventassero protagonisti anche in prima squadra”.

Un ruolo lo gioca l’azienda Santori, nuovo main sponsor di tutto il settore giovanile: “Ci stiamo allargando, includendo altri paesi a noi vicini: Montegiorgio, Morrovalle, Monte Urano, Petritoli, Sant’Elpidio a Mare e collaboriamo con Porto San Giorgio, nuova casa della prima squadra”.

Nessuna smania conquistatrice, ma “il desiderio che tutti i bambi abbiano tutti un’unica divisa, ne abbiamo ordinate 680, fornita dalla Spalding: dai più piccoli ai grandi, dai campionati provinciali a quelli nazionali. Non devono esistere distinzioni, tutti giocano a basket” ribadisce Bigioni.

“Lavoriamo sul sociale lavorando sui giovani. Per noi diventeranno tifosi e in futuro magari campioni. Di certo con noi cresceranno. Confermata la foresteria, che ci permette di reclutare giovani a livello nazionale ed europeo” aggiunge il vice Riccardo Bigioni.

Sulla maglia il logo della Scuola Basket e quello del Poderosa Family, oltre al main sponsor Naturella Santori e a Xl Extralight. Sulla schiena i loghi di tutti i settori giovanili aggregati, mentre altri due sponsor saranno sui pantaloncini.

LA MAGLIA È ‘NATURELLA’

Santori, che guida il Basket Monte Urano, è stato il primo a credere al progetto delle giovanili gialloblù dopo che da anni investe sulla scuola basket di Monte Urano: “Per dare un futuro ai giovani sono importanti la famiglia, la scuola e lo sport. Come azienda e come genitori abbiamo investito nel basket e abbiamo creato un gruppo che abbia come punto di riferimento la A2, stimolo e sogno da giocatore, ma soprattutto la cultura dello sport come linea di vita”. L’azienda da un anno ha realizzato un prodotto che funziona a livello mondiale e che ora punta l’Italia: Naturella. Un prodotto ecologico realizzato con tecnologie innovative non inquinanti e quindi perfetto per il futuro e per diventare simbolo della Scuola Basket Montegranaro.

PODEROSA FAMILY

“Un giorno importante. Noi abbiamo scelto, nascendo, di supportare la Scuola basket e il settore giovanile del territorio. Simo arrivati a 120 tesserati, numero che va oltre le aspettative, sapendo di dover superare le 150 se no il presidente Pollastrelli si arrabbia” sottolinea il vice Salvatore La Porta che con il Poderosa Family ha staccato un assegno da 30mila euro per i giovani cestisti. Per far parte della famiglia si va da 300 euro (tanti i benefit: pass auto, t-shirt, hospitality, eventi durante l’anno, accesso agli allenamenti, ndr) a 400 euro con pacchetti famiglia che riducono i costi.

I CAMPIONATI GIOVANILI

“La qualità si ha se tra i bambini c’è passione e se c’è un obiettivo da raggiungere, come il far parte della prima squadra. Lavoriamo per allargare la base, lo facciamo con persone come Simone Corradini. Insieme affronteremo una Under 13 regionale che giocheremo a Morrovalle; Under 13 élite a Monte Urano; under 14 élite a Montegranaro; under 15 Eccellenza; under 16 Eccellenza a Porto San Giorgio; under 20 regionale; under 20 Eccellenza, dove saremo protagonisti”. Un lavoro impegnativo per Alfonso Di Marco, che gestisce tecnicamente tutta la struttura insieme al team manager Vittorio Perticarini. “Porte aperte anche per chi gioca a basket in realtà non associate” prosegue Di Marco che ringrazia i tanti allenatori dello staff, a cominciare da Simone Del Prete anima del minibasket tra Petritoli e Montegiorgio.

NON SOLO BASKET

Confermate le lezioni di inglese con il minibasket e “stiamo lavorando su altre attività che coinvolgano tutti i paesi. Più li coinvolgiamo e più tifosi avremo al palasport per la prima squadra. Tanti sono gli sconti per le famiglie che vogliono abbonarsi avendo ragazzi che giocano con il nostro settore giovanile” aggiungono i Bigioni.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.