Amichevoli per beneficenza, Poderosa e Rieti per una volta unite in campo

podrasuno

L’avversaria sarà sempre la stessa, fattore che potrebbe agevolare la crescita, visto che non costringe Ciani a preparare due partite diverse ma lo lascia concentrato sulla stessa tipologia di giocatori, potendo così affinare gerarchie e passaggi.

MONTEGRANARO – Come crescere e rodare quei meccanismi disegnati da Franco Ciani? Semplice, giocando contro avversari di pari categoria. E così, archiviata la prima esperienza di SuperCoppa con il ok di Scafati, la Poderosa Montegranaro prosegue il suo tour per l’Italia per le ultime due partite pre campionato.

L’avversaria sarà sempre la stessa, fattore che potrebbe agevolare la crescita, visto che non costringe Ciani a preparare due partite diverse ma lo lascia concentrato sulla stessa tipologia di giocatori, potendo così affinare gerarchie e passaggi, in modo da evitare da ottobre in poi i cali mostrati nella sfida decisiva contro i campani. Di fronte, oggi e domenica, ci sarà Rieti. L’acerrima nemica di Montegranaro diventa la protagonista delle ultime amichevoli. Inserita nell’altro girone, la Zeus Rieti è una squadra interessante, che ha inserito gli americani nel settore esterni, bel banco di prova quindi per Palermo e Thomas, e sotto canestro di affida anche all’ex Poderosa Dario Zucca. Molti punti nelle mani per i laziali.

Due amichevoli speciali, visto che hanno entrambe un fine di beneficenza. La prima oggi pomeriggio a L’Aquila, al PalaAngeli per il quinto Memorial Fausto Nardecchia. Il ricavato dell'incasso verrà infatti destinato alle attività della Comunità 24 luglio, che si propone di integrare i portatori di handicap nella famiglia, nella scuola, nel mondo del lavoro e nella vita sociale. Per chi vuole seguire l’amichevole, basterà collegarsi alla pagina Facebook del Nuovo Basket Aquilano.

Domenica alle 20 va in campo nel caldo PalaSojourner di Rieti per l’8° Memorial Giuseppe Gasperini. Anche in questo caso raccolta fondi per l’associazione Amici di Peppe. Finirà qui il precampionato, poi, prima della palla a due, solo sudore tra Bombonera e PalaSavelli.