10222017Dom
Last updateDom, 22 Ott 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Studenti mondiali: i fisici del Calzecchi Onesti vincono la selezione internazionale del Cern

tco

“Non riesco neppure a crederci. Una soddisfazione enorme” commenta la professoressa Maria Rita Felici. “Lo abbiamo annunciato in diretta ai ragazzi, dopo esserci collegati con il Cern.

FERMO - “Siamo noi, i campioni siamo noi”. Se fossero dei giocatori canterebbero così. Ma siccome sono alunni per loro c’è la soddisfazione di essere i migliori per il Cern di Ginevra. Un anno fa la selezione, quest’anno la consacrazione con il loro esperimento che consiste nell’utilizzo di un rivelatore Cherenkov della scuola che è in grado di osservare le particelle elementari che viaggiano più veloci della luce nell’aria.

“Non riesco neppure a crederci. Una soddisfazione enorme” commenta la professoressa Maria Rita Felici. “Lo abbiamo annunciato in diretta ai ragazzi, dopo esserci collegati con il Cern. Tutti a bocca aperta” prosegue. Riuscire a vincere un concorso internazionale con lo stesso progetto è la dimostrazione che la crescita tecnica e la ricerca è stata apprezzata. “Questa è la ricerca, saper superare il gap su cui ci si era fermati”. Nuovi e ‘vecchi’ di un anno fisici del Liceo Scientifico Calzecchi Onesti sono riusciti nell’impresa.

Il gruppo di 27 ragazzi, 9 pronti ad affrontare la maturità, del Liceo Scientifico Statale “T.C. Onesti” di Fermo ha vinto l’edizione del 2017 della competizione internazionale del CERN, “Beamline for schools” (BL4S), una linea di fascio per le scuole. Lo ha annunciato oggi il Cern. Assieme ai ragazzi di Fermo è risultata vincitrice anche una squadra canadese. “E ora a settembre potremo eseguire il nostro esperimento nel prestigioso centro di ricerca internazionale, che si trova vicino a Ginevra, a settembre”.

La squadra “TCO-ASA” del liceo di Fermo ha superato la concorrenza di 180 squadre di partecipanti provenienti da 43 Paesi del mondo. Quando a settembre i laboratori di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) avevano invitato i ragazzi della squadra del precedente anno a realizzare l’esperimento su una linea di fascio dei LNF ci siamo messi al lavoro. Arrivammo in semifinale. Da questa esperienza, con la nuova squadra (i ragazzi seduti nella foto), abbiamo deciso di migliorare l’esperimento e questo ci ha portato alla vittoria” prosegue la professoressa.

La “Beamline for Schools” è una selezione internazionale che ogni anno offre agli istituti superiori di tutto il mondo la possibilità di realizzare un vero e proprio esperimento scientifico al CERN di Ginevra. Alla BL4S sono ammesse squadre di un massimo di 30 studenti, che abbiano compiuto 16 anni di età e siano coordinate da almeno un docente. La squadra che rappresenterà l’Italia al Cern sarà composta da 8 studenti (6 maschi e 2 femmine). La loro idea consiste nel testare questo rivelatore, interamente costruito con materiali low-cost facilmente reperibili, sulla linea di fascio del Cern. “Sono davvero entusiasta della nostra vittoria! Fermo è una piccola città e non ho mai avuto l’opportunità di essere in un laboratorio di fisica con scienziati che si adoperano ogni giorno per scoprire qualcosa di nuovo” conclude Roberta Barbieri, studentessa Tco.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.